Notizie: è uscita la versione 68 di Thunderbird! Scopri tutte le novità!

Autore Topic: Ultime novità su Thunderbird  (Letto 95631 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline miki64

  • Moderatore
  • Post: 29874
Re:Ultime novità su Thunderbird
« Risposta #705 il: 08 Gennaio 2020 12:34:11 »
Fatto questo balzo che ha completamente azzerato le estensioni compatibili mi sono praticamente trovato a 10 anni fa con un programma che ha poco più che le funzioni base di una webmail e tanti piccoli problemi che avevo risolto con le estensioni.
Ti comprendo perfettamente.
Tuttavia siamo in tanti a non avere aggiornato il programma all'ultimissima versione, accettando di perdere qualcosa a livello di funzionalità o accuratezza di traduzione dell'interfaccia grafica ma perdendo quasi nulla a livello di sicurezza: io per esempio utilizzo la versione che appare qui sotto il mio avatar da anni, ormai, senza problemi.

Dovendo però scegliere tra tornare a una versione obsoleta o contare solo sulle funzioni base dato che ad ogni aggiornaento si perde ogni estensione, ho dovuto a malincuore prendere la decisione di abbandonare definitivamente questo programma.
Mi dispiace.
Però lo abbiamo discusso almeno tre volte in questo topic: i protocolli IMAP e POP3 rimangono pur sempre quelli, poi Thunderbird supporta OAuth e PEC (con tutti i loro limiti decisi da terzi soggetti) e quindi l'obsolescenza di Thunderbird è più accettabile, non c'è paragone con le versioni obsolete dei suoi concorrenti dai quali è sopravvissuto nel corso dei lustri (Eudora, Foxmail, Incredimail, Outlook Express/Outlook/vari MS, Postbox, fino ai più validi The Bat! e Evolution).
Curiosità: con quale client email lo sostituirai?

Io per lavoro sono costretto ad utilizzare Outlook 360... mah...  :dislike: ... sicuramente si integra meglio di Thunderbird per alcuni servizi (tipo dalla rubrica di Outlook 360 seleziono un numero telefonico e parte la chiamata dal centralino aziendale) però proprio a livello di grafica, di "comprensione" e familiarità dei menu e delle sue funzioni, a livello di intuitività del funzionamento non c'è paragone con il "vecchio" Thunderbird!

Dal 2006 ho fatto diverse donazioni
Quelle le ho fatte anche io, purtroppo di sicuro molto meno di te, e continuo ogni anno a supportare economicamente il team, non me ne pento.

ma mi rendo conto che in tutti questi anni si è andato più inietro che avanti,
Sono d'accordo con te.

ostacolando continuamente i sviluppatori nell'aggiornamento delle loro estensioni che di fatto erano la chiave della potenza di thunderbird e senza integrare praticamente nulla delle funzionalità più apprezzate dagli utenti.
Anche qui sono d'accordo con te.
Se io e te vogliamo tante funzioni è perché le abbiamo scoperte tempo addietro proprio con le estensioni di Thunderbird.
Se io e te abbiamo avuto un'esigenza particolare è perché questa esigenza è stata risolta con le estensioni di Thunderbird.
Se io e te adesso siamo molto esigenti sotto questo punto di vista è perché abbiamo conosciuto le estensioni di Thunderbird.
Per me, quando Mozilla ha stabilito di adottare il nuovo formato di estensioni senza adottare molteplici versioni in grado di supportare entrambi i formati, senza creare un programma multipiattaforma che convertisse in maniera automatica o semi-automatica il vecchio formato di estensioni nel nuovo formato e senza dedicare un team alla conversione di quelle estensioni più utilizzate e più utili ha fatto una vera por*ata!
Hanno voluto dare il colpo di grazia mascherandolo da intervento da eutanasia per sbarazzarsi di un programma che iniziava a costare troppo in tema di risorse o immagine? Hanno voluto preparare il terreno agli aficionados del programma per dimostrare che hanno cercato tutte le vie per svecchiare il programma (che comunque a differenza di Firefox stava così bene con il vecchio tipo di estensioni, visto che poi non è che abbiamo visto tutti questi miglioramenti che venivano limitati dal vecchio tipo di estensioni...) ma non ci sono poi riusciti? Hanno voluto rendere più appetibile il programma per rivenderlo in seguito a LibreOffice o a altra software house? Non lo so, le ipotesi sono parecchie, personalmente non credo che volessero il male del programma ma così come per Firefox hanno sbagliato tantissime cose essendo ossessionati da Chrome e Gmail...

Mi scuso per lo sfogo
Mi scuso anche io per il termine utilizzato poc'anzi, da me opportunamente "asteriscato", ma questa irrazionalità nelle decisioni mi fa una rabbia incontrollabile!

e ringrazio la community che in questi anni ho aiutato e mi ha aiutato in tante piccole cose (soprattutto nel sopperire alle continua perdita di compatibilità delle estensioni), continuerò a partecipare alla community di Firefox e donare a mozilla sperando che prima o poi ci sia un cambio di prospettiva sulla gestione di questo potenzialmente fantastico programma.
Grazie, grazie, grazie di tutto.  :D

Quindi il tuo topic qui devo chiuderlo?

Ciao.

--
Adesso è possibile supportare economicamente Thunderbird con una donazione tramite bonifico bancario

Offline Underpass

  • I've got fabric to sell
  • Amministratore
  • Post: 23176
    • Mozilla Italia
Re:Ultime novità su Thunderbird
« Risposta #706 il: 08 Gennaio 2020 12:40:36 »
Citazione
senza creare un programma multipiattaforma che convertisse in maniera automatica o semi-automatica il vecchio formato di estensioni nel nuovo formato

Indipendentemente dalla mia posizione in merito, questo credo che sia tecnicamente impossibile.

Offline miki64

  • Moderatore
  • Post: 29874
Re:Ultime novità su Thunderbird
« Risposta #707 il: 08 Gennaio 2020 13:07:20 »
Aspetta, Underpass.

Se non è possibile un convertitore diretto tipo FormatFactory (tanto per citare un famoso programma) almeno un programma con una guida interattiva.
Lo provai una volta, ma tanto tempo fa, ed era in formato Shockwave: praticamente c'era un passo-passo per convertire un file (che tipo di file? Non me lo ricordo! Mi pare un contenitore Flash...  :oops: ) in un altro formato. Si caricava un file, il programma lo scompattava e poi indicava che cosa fare della prima cartella (quali file crearci dentro, come rinominarla) e che cosa fare di un altro file esterno alla seconda cartella.
Tempo dopo trovai un altro programma (indiano) simile a quello di prima, FAVOLOSO! Gli si dava in pasto una presentazione eseguibile di PowerPoint (.PPS e non .PPT, quindi) e, passo dopo passo, assieme all'utente era in grado di convertirlo in maniera semi-automatica (parlo di semi-automatica perché era l'utente a fare avanzare i vari livelli di conversione)  in un formato video .AVI compatibile con tutti i sistemi operativi Linux e Windows 98/Me/XP.

Ho sempre avuto in mente questi due programmi quando mi sono chiesto perché Mozilla non fosse in grado di creare un suo software "addon maker"...

Offline Underpass

  • I've got fabric to sell
  • Amministratore
  • Post: 23176
    • Mozilla Italia
Re:Ultime novità su Thunderbird
« Risposta #708 il: 08 Gennaio 2020 14:14:32 »
Miki, qua non si tratta di convertire formati ma di convertire un programma. Non credo che il paragone sia possibile.

Offline next

  • Post: 399
Re:Ultime novità su Thunderbird
« Risposta #709 il: 08 Gennaio 2020 14:46:55 »
Miki, qua non si tratta di convertire formati ma di convertire un programma

Lo penso anch'io...
Non è tanto una questione del formato dei dati (vecchie e nuove estensioni alla fine sono file zip) ma di API. Il problema di fondo è che non c'è corrispondenza tra le funzioni che venivano richiamate dalle vecchie estensioni e le API a cui si appoggiano le nuove. Avevo letto qualcosa sull'argomento qualche tempo fa quando NoScript fu totalmente riscritto per Quantum e una delle difficoltà era proprio legata a trovare una corrispondenza tre le vecchie funzioni e le nuove API.

L'unica cosa che forse si poteva fare era tenere aperti due rami di sviluppo, uno retro-compatibile e l'altro no. Ma sarebbe stata una situazione difficile da gestire oltre che dispendiosa. Ed onestamente non mi pare che Mozilla navighi nell'oro specie considerando che gran parte dei suoi guadagni arrivano da un suo concorrente.

A differenza di Firefox però Thunderbird poteva forse sganciarsi da questa logica e mantenere il vecchio modello delle estensioni. Questo però avrebbe comportato anche la necessità di non adottare le nuove versioni di Gecko da Quantum in poi. E se è vero che un client email non ha bisogno delle stesse funzioni avanzate di un browser, resta il problema delle correzioni di sicurezza che sarebbe stato necessario comunque gestire.

Offline dest

  • Post: 145
Re:Ultime novità su Thunderbird
« Risposta #710 il: 08 Gennaio 2020 16:13:55 »
Esatto il problema di Thunderbird è quello di essere l'ombra di Firefox e l'insensata continua ricerca di allinearne i loro aggiornamenti, personalmente avrei preferito che si distaccasse da mozilla e che fosse gestito da un team dedicato, in quel caso i programmatori più attivi avrebbero potuto portare le proprie estensioni e idee direttamente nel programma senza dover trovare continui compromessi dettati da firefox, oppure sarebbe stato abbandonato e stop almeno ci si mette l'anima in pace.
Attualmente sono passato al non amabile outlook, ed è davvero difficile cambiare UI e buone abitudini, anche se mi sarebbe piaciuto poter passare ad un altro progetto opensource (ma per quello mi serve più tempo da perdere), poi devo fare i conti con 50gb di email scaricate che consulto in sola lettura ancora con thunderbird che purtroppo ho aggiornato alla 68.3.1 (ecco perchè ho aperto il topic in questione)

Offline deckard

  • Post: 2841
Re:Ultime novità su Thunderbird
« Risposta #711 il: 08 Gennaio 2020 22:31:44 »
Salve a tutti,
dopo anni che mi tenevo stretto la versione 52.9.1 con le relative 30 utilissime estensioni che mi hanno fatto innamorare della flessibilità di thunderbird ho sfortunatamente dovuto arrendermi ad un aggiornamento all'ultima versione 68.3.1 per problemi di funzionamento con le caselle gmail.
Se l'unica soluzione è il passaggio alla nuova versione allora non ti rimane che vedere se i componenti aggiuntivi possono essere sostituiti da soluzioni alternative o altri rimedi. Che componenti aggiuntivi sono?!?
Fatto questo balzo che ha completamente azzerato le estensioni compatibili mi sono praticamente trovato a 10 anni fa con un programma che ha poco più che le funzioni base di una webmail e tanti piccoli problemi che avevo risolto con le estensioni.
Dovendo però scegliere tra tornare a una versione obsoleta o contare solo sulle funzioni base dato che ad ogni aggiornamento si perde ogni estensione, ho dovuto a malincuore prendere la decisione di abbandonare definitivamente questo programma.
Adoperare la versione 52.9.1 di Thunderbird non è un gravissimo problema. Magari non è la soluzione migliore che molti ti raccomanderebbero, ma almeno si potrebbe cercare di risolvere il problema della autenticazione a Gmail dato che non sono così graniticamente certo che serva proprio l'ultimissima versione di TB.
Dal 2006 ho fatto diverse donazioni ma mi rendo conto che in tutti questi anni si è andato più indietro che avanti, ostacolando continuamente i sviluppatori nell'aggiornamento delle loro estensioni che di fatto erano la chiave della potenza di thunderbird e senza integrare praticamente nulla delle funzionalità più apprezzate dagli utenti.
Creare un programma di posta elettronica, svilupparlo, mantenerlo, stare al passo dei tempi e seguire determinate “politiche di ingegneria informatica applicata” sono discorsi impegnativi che richiedono risorse umane ed economiche.
Il cambiamento che era stato introdotto tempo fa in Firefox e poi applicato anche a Thunderbird era motivato da problematiche varie e da necessità specifiche. Posso convenire sul fatto che sembri stupido causare un danno ad un gruppo di persone senza realizzare alcun vantaggio per sé o addirittura subendo un danno (Cit.), ma spesso bisogna cercare di andare avanti con le risorse che si hanno dopo ave capito dove ci si trova e che cosa serve per ottenere un risultato ragionevolmente strategico e funzionale alle esigenze dell'utenza.
Mi scuso per lo sfogo e ringrazio la community che in questi anni ho aiutato e mi ha aiutato in tante piccole cose (soprattutto nel sopperire alle continua perdita di compatibilità delle estensioni), continuerò a partecipare alla community di Firefox e donare a mozilla sperando che prima o poi ci sia un cambio di prospettiva sulla gestione di questo potenzialmente fantastico programma.
Mi dispiace, ma l'unico cambio di prospettiva sulla gestione di Thunderbird e dei componenti aggiuntivi e che i più utili e importanti tra gli add-on vengano aggiornati e resi compatibili con il nuovo sistema previsto da Thunderbird o vengano integrati alll'interno del programma.
Altrimenti vi sono soluzioni alternative per le quali non viene fornita assistenza all'interno di questo forum, ma che potrebbero venire incontro alle tue esigenze, e all'interno di codeste soluzioni ci sono Interlink Mail & News (Client basato su Unified XUL Platform [la piattaforma di Pale Moon]) o Postbox 7.0.

Offline miki64

  • Moderatore
  • Post: 29874
Re:Ultime novità su Thunderbird
« Risposta #712 il: 09 Gennaio 2020 14:22:03 »
Miki, qua non si tratta di convertire formati ma di convertire un programma. Non credo che il paragone sia possibile.
Cavolo, hai ragione.  :oops:
Da tempo immemore avevo in mente il mio ragionamento ma esso era proprio sbagliato, le estensioni sono dei programmi veri e propri e non meri contenitori di dati... Next citando le API mi ha fatto comprendere il mio errore...  :sbat:

A differenza di Firefox però Thunderbird poteva forse sganciarsi da questa logica e mantenere il vecchio modello delle estensioni. Questo però avrebbe comportato anche la necessità di non adottare le nuove versioni di Gecko da Quantum in poi. E se è vero che un client email non ha bisogno delle stesse funzioni avanzate di un browser, resta il problema delle correzioni di sicurezza che sarebbe stato necessario comunque gestire.
La penso come te, caro next.  :like:
Alla fine mi chiedo a che pro rivoluzionare le estensioni anche in Thunderbird se poi la gestione rimane sempre quella (leggasi persone dedicate al progetto e risorse economiche utilizzate nel progetto).  :?

--
È in arrivo Thunderbird 250. Forse...


Offline deckard

  • Post: 2841
Re:Ultime novità su Thunderbird
« Risposta #713 il: 12 Gennaio 2020 22:44:58 »
[Omissis...]
Alla fine mi chiedo a che pro rivoluzionare le estensioni anche in Thunderbird se poi la gestione rimane sempre quella (leggasi persone dedicate al progetto e risorse economiche utilizzate nel progetto).  :?

--
È in arrivo Thunderbird 250. Forse...
Il cambiamento è forse finalizzato a poter avere un unico sistema per la creazione di estensioni in entrambi i programmi e ciò aiuta chi volesse sviluppare componenti aggiuntivi, come uBlock Origin, che funzionino in ambedue i software.
L'altro probabile vantaggio è il fatto che la gestione dei permessi nei componenti aggiuntivi dovrebbe offrire maggiore affidabilità.

Offline miki64

  • Moderatore
  • Post: 29874
Re:Ultime novità su Thunderbird
« Risposta #714 il: 13 Gennaio 2020 14:05:49 »
Sei troppo razionale... e troppo erudito, Deckard.  :like: Mi sa tanto che hai ragione.
Vedremo che cosa ci riserverà il futuro.

--
W9A

Offline deckard

  • Post: 2841
Re:Ultime novità su Thunderbird
« Risposta #715 il: 13 Gennaio 2020 22:24:17 »
Più che altro cerco di capire se vi sono delle ragioni di logica e di buon senso e di vedere il bicchiere mezzo pieno anche quando la fatica necessaria è tanta...
Mantenere entrambi i sistemi di gestione degli add-on sarebbe stato un aggravio in termini di risorse e forse anche un considerevole aumento nelle linee di codice da mantenere al fine di evitare o correggere eventuali vulnerabilità ed exploit.
Non fare il passaggio al nuovo sistema forse sarebbe stato peggio ancora per quanto l'abbandono del vecchio crea dei potenziali problemi nel lasciare eventualmente scoperte delle funzionalità / mansioni svolte da alcuni componenti aggiuntivi che non sono stati aggiornati.
Questo è il momento giusto per decidere se implementare in maniera nativa determinate funzioni svolte da componenti aggiuntivi, cosa che faranno con Enigmail ad esempio, o se aggiornare i componenti aggiuntivi, cosa che è stata già fatta per alcuni.

Offline miki64

  • Moderatore
  • Post: 29874
Re:Ultime novità su Thunderbird
« Risposta #716 il: 14 Gennaio 2020 14:45:22 »
Questo è il momento giusto per decidere se implementare in maniera nativa determinate funzioni svolte da componenti aggiuntivi, cosa che faranno con Enigmail ad esempio
Solo con Enigmail, purtroppo.
Il brutto è che prima nelle guide di Thunderbird citano "ImportExpoprtTools" e dopo scopriamo che questo componente aggiuntivo è fermo alla versione legacy...  :sbat:

Offline next

  • Post: 399
Re:Ultime novità su Thunderbird
« Risposta #717 il: 14 Gennaio 2020 18:00:20 »
ImportExpoprtTools è una di quelle poche cose che davvero vorrei fosse integrata in Thunderbird... Specie considerando che è già stato fatto il grosso del lavoro per renderla compatibile con Thunderbird 68+
https://addons.thunderbird.net/it/thunderbird/addon/importexporttools-ng/?src=search

Offline deckard

  • Post: 2841
Re:Ultime novità su Thunderbird
« Risposta #718 il: 14 Gennaio 2020 23:25:47 »
Concordo con Next e rilancio aggiungendo qualche altro (già noto) componente aggiuntivo.
Se implementare in maniera nativa determinate funzioni svolte da componenti aggiuntivi non è una cosa fattibile e voluta poiché vuolsi così colà dove si puote ciò che si vuole, e più non dimandare, egr. Miki64, non rimane che apportare il proprio aiuto e fare in modo che i componenti aggiuntivi vengano aggiornati e resi compatibili da parte degli sessi autori o di altri sviluppatori con dei progetti derivati. Ma ricordati anche che “Non è sanza cagion l’andare al cupo”...

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.