Autore Topic: Ultime novità su Thunderbird  (Letto 84965 volte)

0 Utenti e 2 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline klades

  • Moderatore
  • Post: 5784
    • http://www.nic-nac-project.org/~kaosmos
Ultime novità su Thunderbird
« il: 23 Settembre 2007 17:16:56 »
Purtroppo quello che tu desideri non è possibile da fare con Thunderbird, né (che io sappia) esistono estensioni che lo consentono.
Il criterio secondario di ordinamento è al momento fisso ed è il cosiddetto "ordine di ricezione".
Da quello che vedo qui (https://bugzilla.mozilla.org/show_bug.cgi?id=57898) ci stanno lavorando sopra e forse per la versione 3 ci sarà qualcosa del genere.
Ciao, Paolo
« Ultima modifica: 07 Giugno 2014 09:29:55 da miki64 »

Offline Underpass

  • I've got fabric to sell
  • Amministratore
  • Post: 22391
    • Mozilla Italia
Re: raggruppamento per campi
« Risposta #1 il: 23 Settembre 2007 19:42:35 »
@ klades: sempre puntuali e solerti, eh? :D

Aperto nel 2000...! :D

Offline cecca

  • Post: 6456
Re: raggruppamento per campi
« Risposta #2 il: 24 Settembre 2007 09:25:25 »
Sai bene che TB è il figlio della serva, no? :(

Offline klades

  • Moderatore
  • Post: 5784
    • http://www.nic-nac-project.org/~kaosmos
Re: raggruppamento per campi
« Risposta #3 il: 24 Settembre 2007 10:34:22 »
Sai bene che TB è il figlio della serva, no? :(

Più che altro al momento mi sembra figlio di David Bienvenu, dato che, se ci fai caso, tutto il lavoro sembra fatto da lui!!!
Scherzi a parte, bisogna riconoscere che TB2 è (secondo me) molto più avanzato di TB1.5 e TB3 in teoria dovrebbe avere ancora altre funzionalità in più.
Comunque già prima la situazione era critica per la carenza di risorse, figuriamoci ora che il futuro di Thunderbird è a dir poco nebuloso...

Offline Underpass

  • I've got fabric to sell
  • Amministratore
  • Post: 22391
    • Mozilla Italia
Re: raggruppamento per campi
« Risposta #4 il: 24 Settembre 2007 11:17:25 »
Mi permetto di continuare nell'off-topic ;)

Il fatto di avere risorse (finanziarie e umane) dedicate allo sviluppo del programma potrebbe anche avere effetti benefici.

Non sei d'accordo?

Offline klades

  • Moderatore
  • Post: 5784
    • http://www.nic-nac-project.org/~kaosmos
Re: raggruppamento per campi
« Risposta #5 il: 24 Settembre 2007 11:32:11 »
Proseguendo l'off-topic, ti confesso che io non ci sto capendo granché del futuro di Thunderbird: prima sembrava che si andasse verso una soluzione tipo Seamonkey, ora invece sembra che Mozilla voglia creare tutto un nuovo settore che si occupi del programma e di altre cose non ben definite; la cosa strana però è che nel nuovo staff non appaiono al momento essere coinvolti Scott e David che sono quelli che meglio conoscono il programma e che finora si sono dedicati al suo sviluppo. Su questa storia, vedi:

http://forums.mozillazine.org/viewtopic.php?t=585722
http://www.mozilla.com/en-US/press/mozilla-2007-09-17-faq.html

In più mettici che la trasformazione di Eudora in Penelope, anche se tutti dicono il contrario, fa venire il sospetto che il futuro di Thunderbird potrebbe essere da quelle parti.


Offline prometeo

  • Moderatore
  • Post: 2535
    • https://www.tenutamontescosso.it/
Re: Thunderbird: quale futuro?
« Risposta #6 il: 24 Settembre 2007 17:47:26 »
Personalmente ritengo che l'idea di creare una struttura a sé sia rischiosa ma anche capace di produrre buoni risultati. Il problema vero è cosa potrà fornire TB che lo renda appetibile come client di posta, un campo in cui non c'è più innovazione da anni. E quale sarà l'atteggiamento verso i servizi di posta online?
Riguardo le risorse umane, Scott resterà certamente stipendiato da mozilla.com, visto che si occupa anche di i18n, oltre che di TB in generale, mentre David forse passerà nella nuova società con la fine dell'anno fiscale, immagino.
Ciao, Giacomo.

Offline miki64

  • Moderatore
  • Post: 28354
Re: Thunderbird: quale futuro?
« Risposta #7 il: 25 Settembre 2007 07:41:19 »
La carne al fuoco è comunque parecchia:
maggiore integrazione tra Thunderbird ed Openoffice.org, vedo...

Offline fabrixx

  • Post: 5640
Re: Thunderbird: quale futuro?
« Risposta #8 il: 26 Settembre 2007 00:52:18 »
Io è da un po che ho l'impressione che thunderbird perda colpi, lo vedo davvero fermo.
Bisogna anche dire che le webmail sono sempre più complete, e in effetti spesso ho la tentazione di lasciarlo perder per affidarmi del tutto alla webmail(se non fosse per il filtro antispam).

Mi piacerebbe ci fosse un miniclient integrato in firefox (un po come è in opera) o magari ci fosse la possibilita di installarlo come fosse un'estensione su firefox e fosse possibile integrarlo nella sidebar, questo forse si (troppo?)

Non so quanto possa giovare questo sganciamento, bisogna attendere gli sviluppi.

Offline klades

  • Moderatore
  • Post: 5784
    • http://www.nic-nac-project.org/~kaosmos
Re: Thunderbird: quale futuro?
« Risposta #9 il: 26 Settembre 2007 09:33:11 »
Io è da un po che ho l'impressione che thunderbird perda colpi, lo vedo davvero fermo.

Non so bene su cosa si basi questo tuo giudizio, ma Thunderbird 2 è sicuramente migliorato rispetto a Thunderbird 1.5 e in Thunderbird 3 ci dovrebbero essere ancora altre novità.
Pensa che invece secondo me è Firefox che in sostanza dalla versione 1 è praticamente uguale :-)

Bisogna anche dire che le webmail sono sempre più complete, e in effetti spesso ho la tentazione di lasciarlo perder per affidarmi del tutto alla webmail(se non fosse per il filtro antispam).

Questa è la moda del momento (spinta anche da certe organizzazioni), ma in caso di uso intensivo dell'email non vedo come le webmail possano essere usate al posto di un client di posta. Sarà questione di abitudini personali, ma secondo me non è proprio un discorso proponibile a un certo livello. Senza contare poi, che lasciare la propria posta giacente chissà dove non è un discorso che a me suona tanto simpatico (ok, sono troppo malfidato!).



Mi piacerebbe ci fosse un miniclient integrato in firefox (un po come è in opera) o magari ci fosse la possibilita di installarlo come fosse un'estensione su firefox e fosse possibile integrarlo nella sidebar, questo forse si (troppo?)

Seamonkey?

Offline Underpass

  • I've got fabric to sell
  • Amministratore
  • Post: 22391
    • Mozilla Italia
Re: Thunderbird: quale futuro?
« Risposta #10 il: 26 Settembre 2007 10:57:09 »
Citazione
Questa è la moda del momento (spinta anche da certe organizzazioni), ma in caso di uso intensivo dell'email non vedo come le webmail possano essere usate al posto di un client di posta. Sarà questione di abitudini personali, ma secondo me non è proprio un discorso proponibile a un certo livello. Senza contare poi, che lasciare la propria posta giacente chissà dove non è un discorso che a me suona tanto simpatico (ok, sono troppo malfidato!).

I malfidati sono due, in questo caso ;)
Sono perfettamente d'accordo con te.

Citazione
Seamonkey?

Appena ci sarà il toolkit, mi sa che un pensierino ce lo faccio... :)

Offline miki64

  • Moderatore
  • Post: 28354
Re: Thunderbird: quale futuro?
« Risposta #11 il: 26 Settembre 2007 16:44:21 »
Citazione
Questa è la moda del momento (spinta anche da certe organizzazioni), ma in caso di uso intensivo dell'email non vedo come le webmail possano essere usate al posto di un client di posta. Sarà questione di abitudini personali, ma secondo me non è proprio un discorso proponibile a un certo livello. Senza contare poi, che lasciare la propria posta giacente chissà dove non è un discorso che a me suona tanto simpatico (ok, sono troppo malfidato!).

I malfidati sono due, in questo caso ;)
Sono perfettamente d'accordo con te.
Siamo in tre, allora.  ;)

Fabrizio, io ho due account con due grossi nomi della posta elettronica (Google e Yahoo) e se tu mi dici quali sono i loro pregi io immediatamente potrei replicarti su quali sono pure i loro difetti, che Thunderbird non ha.

Per la gente è facile affidarsi ad un servizio di webmail, semplice e veloce.
Ma non credo sia gente che abbia 8-9 account di posta da controllare ogni giorno con una caterva di mail (e di spam)...

Il guaio dell'attuale Thunderbird è che ha delle caratteristiche eccezionali (filtro antispam, il primo che mi viene in mente) ma poi anche dei difetti faraonici (irrinunciabile è un'estensione come "ConfirmBeforeDelete", per capirci...)!!!

Offline jooliaan

  • Lazy Old Man
  • Post: 8532
    • BlogZilla
Re: Thunderbird: quale futuro?
« Risposta #12 il: 26 Settembre 2007 22:59:23 »
Io uso Thunderbird con 10 account (global inbox) e Gmail (un account) che fa da "full catcher" per tutti e 10 gli stessi account che uso su TB.
Sinceramente oggi come oggi non saprei dire quale dei due metodi preferisco di più... E comunque anche Gmail ha un corrispettivo di "ConfirmBeforeDelete" ;)
Inoltre Gmail lo posso consultare da qualunque postazione con accesso ad Internet senza nemmeno dover portar con me una chiavetta USB con un portable Tb
Dal canto suo la gestione delle cartelle di Tb è decisamente più intuitiva di quella di Gmail ed è possibile richiedere la ricevuta di lettura (cosa che con Gmail non si può fare -od almeno, se si può io non ho capito come-).
Per quanto riguarda i filtri antispam sia quello di Gmail che quello di Tb sono fenomenali.

My 2 ¤ cent :)

Offline fabrixx

  • Post: 5640
Re: Thunderbird: quale futuro?
« Risposta #13 il: 27 Settembre 2007 20:17:13 »
Io ho 3 account (alice,Posta,katamail), mi trovo molto bene con la webmail di katamail (anche se non la uso quasi mai).
Per l'integrazione potrei usare Seamonkey è vero.

Offline miki64

  • Moderatore
  • Post: 28354
Re: Thunderbird: quale futuro?
« Risposta #14 il: 28 Settembre 2007 22:44:10 »


Il migliore servizio di posta in webmail da me provato è Gmail di Google, che:

1- ha una buona capienza (oltre 7 GB);
2- riunisce le conversazioni in una maniera molto pratica;
3- scarica sul client persino le mail inviate tramite webmail;
4- al salvataggio di una bozza non chiude il messaggio come fa ad esempio Yahoo.it;
5- ha un buon filtro antispam;
6- si può consultare da qualunque p.c.;
7- si può utilizzare la sua chat senza installare nulla;
8- permette l'inoltro presso altre caselle di posta;
9- consente l'IMAP;
10- è più veloce di Thunderbird su una penna USB.



Però occorre considerare anche questo (senza polemica, ovviamente):

1- Gmail non ti permette di creare le cartelle che vuoi tu, c'è solo quella "Archivio" e basta! Thunderbird ti crea tante cartelle come vuoi tu;
2- in webmail non posso rispondere alle ricevute di ritorno; con Thunderbird posso farlo;
3- Gmail decide lui come archiviare le conversazioni e non c'è modo di personalizzarle/unirle/separarle/selezionarle/cancellarle come lo desidero io; con Thunderbird faccio quello che voglio, invece;
4- Gmail ti permette di scaricare un singolo messaggio solo una volta e basta! Se cambi client oppure se hai una casella condivisa  allora non puoi condividere il download di un messaggio già scaricato (il metodo c'è... peccato che poi ti scarica TUTTA la posta daccapo e non solo quel singolo messaggio...); Thunderbird non soffre di questa limitazione;
5- Gmail mi fa irritare quando mi presenta dei link sponsorizzati che si riferiscono a qualcosa contenuta nella e-mail di chi mi scrive (mi sembra che qualcuno mi legga la posta...); Thunderbird non mi dà questi problemi;
6- Gmail non ti permette di inviare direttamente file.exe in webmail; Thunderbird sì (ma ovviamente dipende dall'ISP);
7- Gmail scansiona la posta con uno dei peggiori antivirus sul mercato (e non faccio nomi per non creare polemiche); Thunderbird non ha un proprio motore antivirus però è molto configurabile al riguardo;
8 - Gmail consente la gestione delle ricevute di ritorno solo per gli account a pagamento; Thunderbird lo consente gratis e con una buona versatilità;
9- Gmail non ti permette di fare il copia-e-incolla contemporaneo tra due o più e-mail magari pure di diversi account @gmail.com: devi procedere uno step alla volta; Thunderbird non soffre di questa limitazione;
10- Gmail "possiede" la tua posta. "Lui", non tu. E può sempre cambiare le carte in tavola. E tu non potrai farci niente; Thunderbird non è altro che un programma.
Grazie a Thunderbird, però, è possibile scaricarsi la posta in locale e poi cancellarla dal server: in questo caso la privacy è salvaguardata;
11- Gmail (ma è una cosa tecnica) ti implica un rimescolamento dei cookie quando hai fatto un login con un account e poi utilizzi un servizio di Google che richiede l'identificazione (ad esempio: il commento pubblico ad una foto o a un articolo di un blog).

Ecco altre notizie su Mozilla Thunderbird:

   1.Thunderbird è sicuro. Anche senza le apposite estensioni riguardanti la sicurezza, Thunderbird è un client e-mail che non dà sgradite sorprese a chi lo utilizza per gestire la posta da Internet:
    * non consente per impostazione predefinita l'esecuzione di codice Javascript
    * permette la visualizzazione in testo semplice di un messaggio HTML riducendo in questo modo il rischio di problemi dovuti alla presenza di eventuale codice maligno
    * è fornito di un efficacissimo filtro antispam di tipo bayesiano che può arrivare a identificare il 99% dei messaggi indesiderati
    * può impedire il caricamento delle immagini remote nei messaggi ricevuti (neutralizzando un trucco usato molto frequentemente dagli spammer per “indovinare” indirizzi e-mail)
    * possiede avanzate caratteristiche anti-phishing
      Ricordate, comunque, che la sicurezza informatica dipende in primo luogo dall'accortezza di chi è davanti al computer, e non da quello che c'è dentro.
   2. Thunderbird è facile da utilizzare. La sua interfaccia è gradevole ed intuitiva (oltre che, come ho già detto, personalizzabile).
   3. Thunderbird è multipiattaforma. Di Thunderbird esistono versioni per Windows ma anche per altri sistemi operativi. Se per lavoro, per studio o per svago si è decisi a dover operare su più sistemi (Windows, MacOS, Linux), il programma Thunderbird funzionerà allo stesso modo su tutti e tre i sistemi, eliminando la necessità di imparare ad utilizzare tre programmi diversi per gestire la propria posta elettronica!
   4. Thunderbird è gratis. Anzi, è open source. Anche senza spiegare questi termini, significa che vi basta soltanto scaricarlo da Internet per iniziare ad utilizzarlo - sia per uso personale, sia in un ambito aziendale - senza pagare nulla a nessuno, in perfetta legalità!
   5. Thunderbird è in italiano. Il programma è disponibile in italiano .
     Anche la sua guida è in italiano.
     Anche le sue estensioni sono in italiano (fare riferimento a www.eXtenZilla.org).
     Anche il suo sito web è in italiano.
     Anche il Forum per l’assistenza è in italiano.
   6. Thunderbird è personalizzabile. Secondo le proprie esigenze funzionali o estetiche, è possibile utilizzare i componenti aggiuntivi (Temi o Estensioni).
      Thunderbird può coesistere, senza conflitti, con altri client e-mail installati sulla stessa macchina (non è necessario, quindi, disinstallare Outlook Express o un altro client e-mail già presente).
      Attualmente, Thunderbird è disponibile anche in queste versioni:
    * versioni contenute in un pacchetto .ZIP che non necessitano di procedura di installazione (è sufficiente lanciare l'applicazione facendo doppio clic sul file thunderbird.exe);
    * versione portatile su chiave USB: una comodità enorme!
  7. Thunderbird è aggiornatissimo. Thunderbird possiede alcune caratteristiche che tanti client e-mail non hanno (supporto feed RSS, funzionalità avanzate e personalizzabili di ricerca dei messaggi, ecc. ecc.).
   Thunderbird, in nome della sicurezza, viene aggiornato spesso (la frequenza degli aggiornamenti non deve essere considerata come indice di insicurezza del programma, ma come prova dell'efficienza del team di sviluppo nella risoluzione dei bug scoperti.).
   8. Thunderbird ha un’assistenza tecnica eccezionale. Il Forum di Mozilla Italia si distingue per la passione, la competenza, la velocità, la precisione dei suoi utenti, tutti pronti a dare una mano (gratis!) a chi si trova in difficoltà con i prodotti Mozilla.

Domanda: il client e-mail che avete voi ha tutte queste caratteristiche?

Un'altra cosa, eccovi il consiglio su quali estensioni installare (sono le estensioni installate sul MIO Thunderbird.... voi potete fare le stesse cose con il vostro Outlook?)

- accountex [multilingual]
   http://accountex.mozdev.org
   Importa/Esporta le impostazioni dei propri account
- Clippings
   http://clippings.mozdev.org/
   Permette di salvare il testo inserito per incollarlo successivamente
- ConfirmBeforeDelete
   https://nic-nac-project.org/~kaosmos/index-en.html
   Aggiunge la richiesta di conferma per le cancellazioni
- Dizionario italiano
   http://www.mozillaitalia.org
   Dizionario italiano basato sulla versione 2.4 (01/09/2007) del dizionario realizzato dal progetto Linguistico
- EditSender
   https://nic-nac-project.org/~kaosmos/index-en.html
   Consente di cambiare i dettagli del mittente per ogni messaggio
- Extension List Dumper
   http://sogame.awardspace.com/
   Crea una lista delle estensioni installate
- ImportExportTools (Mboximport enhanced)
   https://nic-nac-project.org/~kaosmos/index-en.html
   Aggiunge diversi strumenti per importare ed esportare i messaggi
- Mail Tweak
   http://journal.mozdev.org/mailtweak.html
   A collection of fixes and enhancements
- NewReturnReceiptHandler
   https://nic-nac-project.de/~kaosmos/index-en.html
   A different handler for MDN return receipt
- ProfilePassword
   https://nic-nac-project.org/~kaosmos/index-en.html
   Set a password for the profile.
- ReplySearch
   https://nic-nac-project.org/~kaosmos/index-en.html
   Tool to find the replies to a message
- Return Receipt Toolbar Button
   Permette di aggiungere il pulsante 'Ricevuta di ritorno' alla barra degli strumenti della finestra di composizione
- Stylish
   http://userstyles.org/stylish/
   Permette di personalizzare l'aspetto dei siti e dell'interfaccia utente del browser
- Talkback
   http://talkback.mozilla.org/
   Sends information about program crashes to Mozilla.
- United States English Dictionary
   https://addons.mozilla.org/en-US/firefox/addon/3497
   English United States (en-US) spellchecking dictionary
- XNote
   http://www.starxpert.fr/
   Add Post-It to your mails


Può bastare o devo continuare?


Saluti a tutti.
Michele.



Da leggere: Mail: sistemi a confronto  http://www.altroconsumo.it/map/src/178183.htm
« Ultima modifica: 02 Aprile 2017 10:18:32 da miki64 »

0 Utenti e 2 Visitatori stanno visualizzando questo topic.