Autore Topic: Mozilla sostituirà le estensioni basate su XUL/XPCOM con le WebExtensions  (Letto 703 volte)

0 Utenti e 2 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline 3

  • Post: 37
Dal sito di Paolo Kaosmos

https://freeshell.de//~kaosmos/index.html#recDelMsgIn

Alcuni mesi fa Mozilla ha annunciato l'intenzione di deprecare durante il 2016 le estensioni basate su XUL/XPCOM, in favore delle WebExtensions API .

 :sbat:  Quindi tante utilissime estensioni  che fine faranno?

Marilù



« Ultima modifica: 01 Giugno 2017 17:56:36 da 3 »

Offline deckard

  • Post: 2221
Le WebExtensions diventeranno "obbligatorie" e, di conseguenza, le estensioni basate su XUL/XPCOM saranno "deprecate" con la versione 57 di Firefox.
Non è chiaro se ciò riguarderà anche Thunderbird, ma la cosa è abbastanza plausibile.
Citazione
Se Thunderbird continuerà a condividere con Firefox la gran parte del codice, le estensioni basate su XUL/XPCOM saranno eliminate anche su Thunderbird.

Ciò significa che le estensioni dovranno essere riscritte per funzionare oppure semplicemente e banalmente NON funzioneranno con le conseguenze che questa cosa avrà.

Offline klades

  • Moderatore
  • Post: 5763
    • http://www.nic-nac-project.org/~kaosmos
Per completezza di informazione, oltre al problema di dover riscrivere da zero tutto (già di per sé estremamente pesante), c'è anche il limite che le WebExtensions non forniscono tutte le possibilità di XPCOM e quindi non tutto è "traducibile" nel nuovo sistema.

Offline deckard

  • Post: 2221
In parte credo che sia perché le funzionalità basate su XUL/XPCOM non hanno (ancora) un equivalente nelle WebExtensions API e in parte si tratta di capire come verranno implementate queste ultime API e che cosa sarà concesso di fare.

Offline 3

  • Post: 37
Verrà fuori una brutta copia di Chrome e io non lo userò più, tanto vale usare quello.

Ma per Thunderbird quali alternative esistono?

Offline miki64

  • Moderatore
  • Post: 26381
Per il momento il mio consiglio è di utilizzare la versione che più soddisfa assieme alle estensioni che si usano effettivamente e di non farsi prendere la mano da aggiornamenti frenetici.
La sicurezza è certamente importante e gli aggiornamenti delle versioni sono sacrosante, tuttavia i protocolli IMAP e POP3 sono quelli da una vita e quindi si possono utilizzare versioni più vecchie (io stesso utilizzo ancora la 45.1.1 su Windows e Linux) senza chissà quali problemi.

Offline 3

  • Post: 37
Basta vedere il link dentro il sito di Kaosmos, https://blog.mozilla.org/addons/2015/08/21/the-future-of-developing-firefox-add-ons/  , ci sono 471 commenti, non li ho letti tutti ma dando una scorsa veloce mi pare che sono tutti arrabbiati neri .... 

Offline deckard

  • Post: 2221
Le cose non capitano quasi mai completamente per caso, ci sono la preparazione, l'impreparazione e poi al massimo c'è l'imponderabile.
Io posso convenire sulle motivazioni di tale scelta e sulle finalità che erano, almeno parzialmente, di buon senso, ma la realizzazione e le conseguenze mi lasciano decisamente perplesso per quanto riguarda le modalità di realizzazione e le conseguenze che esse avranno.
Ogni soluzione genera nuovi problemi e questi problemi richiedono a loro volta una soluzione senza lasciare l'utenza e gli sviluppatori di estensioni da soli.
E non è completamente per caso che quando vi sarà la necessità potrei decidere di non farmi prendere la mano da aggiornamenti frenetici, ma di passare ad altri prodotti che nel frattempo sto valutando e imparando ad adoperare.

Offline Winfox

  • Post: 1820
Verrà fuori una brutta copia di Chrome e io non lo userò più, tanto vale usare quello.

E' da un po che almeno esteticamente gli assomiglia, ma passare a Chrome solo per questo non mi pare sufficiente.
Esistono tante alternative: Mozilla sviluppa anche Seamonkey e Palemoon, ad esempio, assomiglia tantissimo al vecchio Firefox.... :)

Offline deckard

  • Post: 2221
Seamonkey viene gestito "direttamente" e "formalmente" dal Seamonkey Council che si basa sul codice di Firefox per i rilasci di Seamonkey {[(per sommi capi e con una minima approssimazione)]}.
Mozilla non sviluppa Palemoon che è un progetto nato come progetto derivato da versioni precedenti di Firefox e poi diventato abbastanza indipendente.
Palemoon assomiglia tantissimo al vecchio Firefox perché è nato come progetto che si basa su esso, ma senza alcune funzionalità ritenute non gradite alla utenza, per esempio.

Offline Winfox

  • Post: 1820
Non ho detto che Mozilla sviluppa Palemoon, ma sicuramente ti sei spiegato meglio te  :D

Offline miki64

  • Moderatore
  • Post: 26381
Io confesso di essere sempre più confuso sulla direzione intrapresa da Mozilla.
Magari hanno delle idee chiare ma per me a noi utenti non ce le sanno illustrare per bene visto che sembrano andare in una direzione che non soddisfa i vecchi utenti di Firefox (quelli che lo amano per le estensioni, la personalizzazione e tutto il resto).
Sicuramente mi sbaglio io, ma quando poi vedo gente più esperta  - e  molto equilibrata - di me in questo Forum (non faccio nomi) che è perplessa e vedo altri topic di altri forum di altri browser (non metto il link, chiedetemelo in PM)  nei quali si esprimono le stesse perplessità, mi accorgo di non essere l'unico pessimista.

Offline Iceberg

  • Moderatore
  • Post: 7011
Novità.
Annunciato un fork di Firefox 57 che supporterà le estensioni XUL, non in alternativa ma in addizione.
Non ha ancora un nome, sta nascendo in questi giorni.

Offline Underpass

  • I've got fabric to sell
  • Amministratore
  • Post: 20723
    • Mozilla Italia
Da chi è sviluppato? 

Offline Iceberg

  • Moderatore
  • Post: 7011
Moonchild productions.

0 Utenti e 2 Visitatori stanno visualizzando questo topic.