Notizie: scarica ora l'ultima versione disponibile di Thunderbird!

Autore Topic: Ancora su Archiviazione messaggi  (Letto 134 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline FlyAnt

  • Post: 3
Ancora su Archiviazione messaggi
« il: 07 Aprile 2021 10:34:07 »
Penso che siate stanchi di leggere sempre le stesse domande circa l'archiviazione. La verità è che dopo più di 10 anni di utilizzo di Thunderbird, acora questa cosa pare oscura e senza una via di uscita. Ovviamente ho controllato e ricontrollato nelle FAQ e in "ricerca" per trovare qualche tips che possa darmi sollievo al semplice problema che ora espongo (ma che pare sia irraggiungibile)

Account mail aperto tipo su Aruba (per esempio)..... tutte le mail sono mentenute sulla casella Host (webMail) e poi inviate anche all'account di Thunderbird...... quando la casella è piena, iniziano i problemi !!!

Ho attivato la funzione Archivi ma alla fine se svuoto la casella sull'host, mi cancella anche il contenuto di Archivi
In Strumenti>Impostazioni>Cartelle e Copie non ho la funzione per scegliere un percorso dove andare a collocare l'archivio su un disco fisico (abbiamo server da 10Tera in azienda e non avrei difficoltà a tenere tutte le mail ricevute e inviate)

Qualcuno dice di usare ImportExportToolNG ma solo a me sembra una cosa inutile??  se scelgo di esportare la casella Archivio, non posso più leggerla in tempo reale nel caso dovessi recuperare una mail; viene trasformata in file EML  (se esporto in PDF poi non posso importarli  in futuro)

Cioè... non è che se la mia scrivania è piena e faccio pulizia mettendo una pila di cartelle in un armadietto, poi queste diventano illeggibili e tutte le volte che devo prendere un documento mi serve la Stele di Rosetta o la combinazione del caveau della Federal Bank per accedere ai contenuti !!!!!!!

Adesso mi sale il crimine!!!  POSSIBILE che non ci sia un qualcosa di più agevole per esportare mail all'interno dello stesso TB per leggerli con calma, sempre disponibili,  immediatamente e poter cancellare la casella di posta piena senza il pericolo che si cancelli tutto l'archivio residente su PC o su nostri Server?.....

Poi non parliamo delle funzioni Posta Indesiderata, che anche quello è un altro cinema!!... va beh

Ringrazio per la lettura e se avete qualche info a riguardo, leggerò con attenzione. Grazie




« Ultima modifica: 07 Aprile 2021 10:41:38 da FlyAnt »

Offline miki64

  • Moderatore
  • Post: 31901
Re:Ancora su Archiviazione messaggi
« Risposta #1 il: 07 Aprile 2021 13:59:47 »
Bello il tuo post, FlyAnt.  :)

...ma ti eri iscritto in precedenza con un altro nickname?  :?

Sarei tentato di accorpare il tuo post con questo topic, che ripropone - più o meno - lo stesso problema:
Come scompattare singolarmente le mail che "ARCHIVIAMO" nelle cartelle annuali e quasi sicuramente lo farò.

Non sono esperto della funzione di Archivio e, nel dubbio, non la ho mai utilizzata, quindi un aiuto diretto non saprei fornirtelo.

Tuttavia, nel tempo ho adottato questa strategia contro un profilo che diventa ingestibile a causa del numero e delle dimensioni eccessive dei messaggi.
- Ho trasferito il profilo (vedi le FAQ per come fare) su un'unità removibile esterna. A quell'unità si collega ovviamente anche Linux quando utilizzo Linux (ma ovviamente in Linux ho lo stesso profilo, clonato, su EXT4). Se mi si rompe il PC, non me ne frega nulla perché i miei dati (tutti: foto, video, documenti, profili di Firefox e Pale Moon e profilo di Thunderbird) sono su un'unità USB che stacco dal PC indisponibile e attacco a un altro PC. Insomma, faccio prima a dirti l'unico svantaggio: in caso di black out, il PC continua a funzionare perché ho il gruppo di continuità ma l'unità USB esterna no.
- Ho sempre mantenuto snella la Inbox adottando i suggerimenti che scrivo da una vita su questo Forum: mai avuto problemi di rallentamenti.
- Ho sempre compattato maniacalmente la mia posta alla chiusura di Thunderbird:  mai avuto problemi di dimensioni ingestibili.
- Per questo motivo non ho mai utilizzato ImportExportTool versione legacy, se non sporadicamente, giusto per scriverne una guida (che sul Web non esiste) e che probabilmente non finirò mai, anche perché ogni tanto scovo delle funzioni non documentate dal suo autore (il nostro Klades) che non so neppure se sono state mantenute nella nuova versione web extension e anche perché ImportExportTool è un'estensione sterminata!

Citazione
se scelgo di esportare la casella Archivio, non posso più leggerla in tempo reale nel caso dovessi recuperare una mail;
Giustissima considerazione se effettivamente le cose stanno così (io non lo so perché, ripeto, non uso per niente Archivio).
Nel 2021 questo è rimasto un tallone d'Achille e tra tanti aggiornamenti del programma invece una facile esportazione/importazione/gestione selettiva dei salvataggi del profilo è rimasta ancora una chimera.

Per la tua esigenza, comunque, potresti mettere in atto il primo punto dei miei suggerimenti e magari creare un nuovo profilo nel quale esportare le mail più vecchie e gestirle da tale nuovo profilo. Non è comodissimo ma direi che va bene.

Oppure, meglio ancora, trasferire (se si può, in quanto io utilizzo ovviamente la versione portatile)  tutta la posta vecchia in Cartelle locali e trasferire proprio quella cartella nel server da 10 tera aziendale).

--
- Thunderbird fa tante cose per te. Fai una sola cosa TU per Thunderbird


Offline next

  • Post: 1244
    • 39
Re:Ancora su Archiviazione messaggi
« Risposta #2 il: 07 Aprile 2021 14:19:30 »
Risposte in ordine sparso:
- se non vuoi che server e client siano sincronizzati NON usare Imap. Usa Pop3 attivando l'opzione per lasciare copia delle mail sul server.
- se vuoi comunque usare Imap, sposta le email che vuoi conservare in cartelle non sincronizzata, solitamente va bene Cartelle locali
« Ultima modifica: 07 Aprile 2021 19:05:49 da next »


Offline FlyAnt

  • Post: 3
Re:Ancora su Archiviazione messaggi
« Risposta #4 il: 08 Aprile 2021 08:50:51 »
Buongiorno ragazzie vi ringrazio tantissimo per i suggerimenti

@miki64:  grazie Miki per la risposta veramente esaustivo; molto più di quanto avessi sperato, perchè alla fine restano i dubbi e il rammarico sul fatto che nonostante gli anni passino, ancora vi sono macro lacune per le quali non c'è la volontà di mettere una pezza; tuttavia non penso di essere l'unica azienda a cui preme avere lo storico delle mail degli anni precedenti per motivi di reperibilità dell'originale di documenti, fatture, comunicazioni ecc.
Inoltre chi usa un account pubblico (Gmail, o altro) di norma ha capienza di giga ma chi usa un account legato ad un host (come nel nostro caso), lo spazio è sempre contingentato. (alla domanda: ma perchè non usi un account pubblico tipo pincopalla@gmail.com??.... semplicemente perchè non è professionale!!)

Dicevo che resta il rammarico di come, ben 12 anni fa,  possa aver scelto TB come sistema di gestione delle mail. E' sempre stato un rapporto di amore e odio ma adesso sta assumendo i toni di una catastrofe

Sempre rispondento a te, Miki, NO.. non ero io che si lamentava con altro nick; evidentemente ci sono altri che lamentano il problema

Ho controllato anche in "impostazioni account" ed effettivamente posso puntare ad una cartella esterna solo che:   
1) dell'archivio (generato non so come) del 2020 ho solo alcune cartelle ma di poco conto (dimensioni di 1 o 2 K... quando invece dovrebbe essere di centinaia di mega vista la mole di documenti ecc)
2) ok... generato archivio ma poi il file ha un'estensione tipo .wdseml   che francamente è come avere in mano nulla

Ho provato anche "maiStoreClient" ma dopo un periodo di prova, chiedono un obolo a partire da 295 euro.... esti****!

@next:  grazie Next per i consigli. Però usando POP3 e lasciando la copia sul server, la casella non si intaserebbe nel tempo di uno Spritz? Quindi tornerei al punto di partenza

Davvero un ringraziamento di cuore a entrambi per la vostra disponibilità

« Ultima modifica: 08 Aprile 2021 12:43:44 da miki64 »

Offline next

  • Post: 1244
    • 39
Re:Ancora su Archiviazione messaggi
« Risposta #5 il: 08 Aprile 2021 09:12:54 »
@next:  grazie Next per i consigli. Però usando POP3 e lasciando la copia sul server, la casella non si intaserebbe nel tempo di uno Spritz?
Ci sono altre 2 opzioni che puoi utilizzare:

Offline FlyAnt

  • Post: 3
Re:Ancora su Archiviazione messaggi
« Risposta #6 il: 08 Aprile 2021 09:52:03 »
Ciao Next... si, vero... solo che quando elimino una mail dal mio webserver, la cancella anche nel'account di TB... altrimenti non avrei tutti sti problemi. Anzi... cancellandola dall'Host, si cancella in Posta in arrivo di TB e anche in Archivio
Insomma... a che serve mettere una casella archivio  direttamente dipendente dal"contenitore" originale. Io ho uno spazio su AziendeItalia (che lasciamo stare che è tutto un programma), con spazio mail di 200Mb ... ma sta cosa succedeva anche quando avevo spazi su Aruba ecc...In pratica TB pare non essere indipendente dallo spazio dell'host. Poi sarà che io sono una chiavica e che faccio un altro mestiere ma por***uda non posso perdere tempo nel seguire i **** di TB per recuperare mail anche solo di 5 mesi fa.... mi sta salendo il crimine!!! :-D

grazie :-)
« Ultima modifica: 08 Aprile 2021 13:04:32 da miki64 »

Offline next

  • Post: 1244
    • 39
Re:Ancora su Archiviazione messaggi
« Risposta #7 il: 08 Aprile 2021 10:15:46 »
In pratica TB pare non essere indipendente dallo spazio dell'host.

Te l'ho già spiegato sopra. IMAP è fatto per funzionare così. Non è un problema di Thunderbird, con qualsiasi programma avresti lo stesso problema. Ti ho anche detto di provare a cambiare protocollo passando a POP3. Non credo di poterlo spiegare in modo più chiaro.
« Ultima modifica: 13 Aprile 2021 08:22:32 da next »

Offline miki64

  • Moderatore
  • Post: 31901
Re:Ancora su Archiviazione messaggi
« Risposta #8 il: 08 Aprile 2021 13:04:04 »
Vediamo di capirci.

Se usi IMAP (comodo sotto certi punti di vista, discutibile su altri) allora è normalissimo che tutto quello che fai con Thunderbird si ripercuota istantaneamente sulla webamail (sì, insomma online o sul Web, come vuoi intendere tu) e viceversa. Il protocollo IMAP è quello, è fatto così e Thunderbird rispetta gli standard, non è un suo punto debole. In un'altra mia esperienza lavorativa precedente abbiamo adottato in azienda Thunderbird con soddisfazione e senza grossi problemi, sei libero di non crederci.

Non usare parole non consentite, per favore. Regolamento. Capisco il risentimento quando le cose non vanno bene, ma non capisco le parolacce.

Nessuno dice di adottare un escamotage orribile come posta-nome-azienda@gmail.com, per carità.

Indipendentemente dal fornitore di servizi email, il buon next ti ha già evidenziato la soluzione: il protocollo POP3.
Con quello voi siete davvero proprietari della vostra posta e non altri.
E tutto dipenderà dalla capienza dei vostri server aziendali e dalla capacità dei vostri tecnici per quanto riguarda backup, malware, sincronizzazione, eccetera.
Cambiando ISP o altro in futuro, col protocollo POP3 non avrete problemi.

Per quanto riguarda la funzione "Archivio" non so dirti nulla, lo ripeto.
Per quanto riguarda la funzione "Cartelle locali" posso dirti che molti utilizzano quella impostazione di trasferirle in un'unità diversa con successo. Se nelle  "Cartelle locali" ci sono poche email non dipende da Thunderbird ma da chi le ha copiate o spostate lì dentro.

Non siamo fanatici, io personalmente mi sono appassionato a questo programma perché assieme a Telegram copre una grandissima parte delle mie esigenze online/offline/smartphone/PC e sono il primo a criticarne le mancanze. Ma cerco anche di capire come funzione e cerco di fare una donazione annuale perché altrimenti so che lo sviluppo non potrà mai andare avanti e criticarlo è inutile.

Saluti.

--
- Miki64 fa tante cose per te, anche se è imbottito di Pfizer Zitromax, Prednisone Deltacortene, Clexane, Xarenel  e Lattoferina. Adesso fai una sola cosa TU per miki64... fallo morire felice!  :mrgreen:

Offline dante57

  • Post: 13
Re:Ancora su Archiviazione messaggi
« Risposta #9 il: 12 Aprile 2021 21:41:45 »
È rincuorante vedere come molti di noi si arrabattano pur di continuare a usare il nostro amato Thunderbird. Anche io, oramai da 17?! anni, continuo ad esserne innamorato tanto che non ho mai aperto il programma della concorrenza per vedere come è fatto sebbene sia istallato e pagato con Office! Nonostante le continue delusioni amorose che ci riserva quando, versione dopo versione, le mie amate estensioni diventano inutilizzabili :(.
Ma veniamo a come ho risolto il problema degli archivi. Premesso che non voglio rinunciare a IMAP perchè è troppo comodo avere la posta sincronizzata su telefono, tablet, pc fisso e portatile.
Per le caselle aziendali, che hanno spazio limitato, ma anche per le altre caselle mi sono creato un backup automatico su una casella gmail.com o aol.com, quest'ultima ha spazio illimitato.
È sufficiente dirottare le mail in arrivo a una seconda casella ( chiamiamola pippo@aol.com ) e impostare Thunderbird in modo che ad ogni messaggio in uscita aggiunga in ccn pippo@aol.com.
In un secondo profilo di Thunderbird vedo pippo@aol.com che diventa così il mio archivio illimitato e backup con la possibilità di fare ricerche con la webmail perchè io questa casella non la sincronizzo su thunderbird per evitare di appesantirlo. ( Thunderbird ha già 80 giga da gestire su più caselle e profili... )
Poi, siccome non si sa mai, di caselle pippo@aol.com ne ho più di una con provider diversi, quindi quando scrivo una mail mi ritrovo sempre almeno 3 caselle in ccn che mi fanno da backup automatico.
Spero di essere riuscito a spiegarmi.
ps: ovviamente tutte le sere, automaticamente, faccio un backup su dischi esterni dei profili di Thunderbird.

Offline next

  • Post: 1244
    • 39
Re:Ancora su Archiviazione messaggi
« Risposta #10 il: 13 Aprile 2021 08:29:36 »
Poi, siccome non si sa mai, di caselle pippo@aol.com ne ho più di una con provider diversi, quindi quando scrivo una mail mi ritrovo sempre almeno 3 caselle in ccn che mi fanno da backup automatico.

La tecnica è interessante, ma molto dipende dal tipo di informazioni che devi gestire. Mi sembra di capire che di ogni messaggio esistano almeno 5 copie sul web (mittente, destinatario e 3CCN) più quelle locali. Il che significa quintuplicare la potenziale superficie di attacco. In altre parole è 5 volte più probabile che che la tua corrispondenza venga violata in un attacco informatico (ci sono passati tutti i grandi provider purtroppo). E' uno dei motivi per cui ala fine preferisco POP3. La corrispondenza che invio resta solo sul mio dispositivo, quella che ricevo posso scegliere di volta in volta se lasciarla sul server o tenerne solo la copia locale.

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.