Notizie: scarica ora l'ultima versione disponibile di SeaMonkey!

Autore Topic: Una email che non è spam finisce nella posta indesiderata  (Letto 762 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Winfox

  • Post: 3968
Re:Una email che non è spam finisce nella posta indesiderata
« Risposta #15 il: 24 Luglio 2021 12:15:26 »
* Scaricare localmente e lasciare una copia sul server

E quindi scaricabile da altro pc.
La differenza maggiore sta nella posta inviata: quella resta esclusivamente sul pc di invio, mentre con imap finisce sul server e quindi sincronizzabile su un altro pc.

PS: mi sono accorto che parlando di imap credo sia meglio usare la parola sincronizzabile piuttosto che scaricabile, rende tutto più chiaro.

Offline bibbolo

  • Post: 944
Re:Una email che non è spam finisce nella posta indesiderata
« Risposta #16 il: 24 Luglio 2021 13:35:33 »
La posta IMAP la possiede chi ti fornisce il servizio. Se chi ti fornisce il servizio cambia le regole in corsa, sei fregato.
La posta IMAP necessita di una connessione always on, non sempre disponibile.
Non è propriamente esatto. Sei comunque soggetto alle regole o ai problemi di chi ti fornisce il servizio, indipendentemente che tu stia utilizzando pop o imap. Se il problema è la sicurezza o la privacy di non lasciare le proprie mail sul server, allora ci sta l'utilizzo esclusivo di pop, anche se in ogni caso puoi scaricarle in locale anche con imap (ad esempio con un backup), e poi cancellarle. Per lo stesso motivo di poterle scaricare/salvare in locale, la connessione always on è un falso problema, in quanto consultabili offline anche con imap.

Qui mi sono espresso male. In sintesi, non so da che parte parare se non ho mai avuto questo problema pur leggendolo nel corso degli anni, spero di essermi spiegato...  :?

Ecco, io per esempio darei pure in pasto a Outlook (ma ce l'ho ancora sul mio Windows? Non credo... Posso provare Postbox o simili, tanto è una prova temporanea) il mio account IMAP di Gmail minore (che Winfox conosce bene), però non avendo mai avuto il problema, che ci provo a fare?
Ho capito ma infatti non chiedevo necessariamente a te, fortunatamente siamo una comunità.. ;)


Non è mai stato così. Mai...
Chi usa POP3 può, a seconda di come gli aggrada:
* Scaricare localmente e poi cancellare la posta dal server
* Scaricare localmente e lasciare una copia sul server
* Scaricare localmente, lasciare una copia sul server e cancellarla solo dopo un certo numero di giorni
* Scaricare localmente, lasciare una copia sul server e cancellarla solo quando viene cancellata localmente

Che poi uno possa preferire IMAP ci sta, ma almeno non facciamo disinformazione.
Intanto io non faccio disinformazione, sarò stato impreciso o incompleto, perché effettivamente con pop si può comunque fare quello che dici, ma in ogni caso di default il suo comportamento è quello che ho detto, scaricare la posta cancellandola dal server. Ti cito da tale articolo che ho menzionato (ma non è l'unico, uno vale l'altro):

Citazione
Il comportamento predefinito di POP3 è quello di eliminare la posta dal server che significa non poterla più vedere se si accede al proprio account email via browser.
Nelle caselle di posta e nei client però c'è l'opzione per conservare una copia dei messaggi sul server senza cancellarli.

Metti caso che qualcuno si dimentichi di attivare tale opzione, dopo aver scaricato tutta la posta, l'ha persa dal server. Il che potrebbe costituire un problema o fastidio non da poco.


Citazione da: next
* Scaricare localmente e lasciare una copia sul server

E quindi scaricabile da altro pc.
La differenza maggiore sta nella posta inviata: quella resta esclusivamente sul pc di invio, mentre con imap finisce sul server e quindi sincronizzabile su un altro pc.

PS: mi sono accorto che parlando di imap credo sia meglio usare la parola sincronizzabile piuttosto che scaricabile, rende tutto più chiaro.
Esatto, sincronizzabile è proprio l'idea principale alla base di imap. Però hai appunto fatto la fondamentale osservazione della posta inviata... se poi a qualcuno non poter accedere alle mail inviate (perché accessibili solo dal pc di invio) par poco...


Offline miki64

  • Moderatore
  • Post: 32565
Re:Una email che non è spam finisce nella posta indesiderata
« Risposta #17 il: 24 Luglio 2021 14:52:14 »
Beh, io ritengo facilmente scavalcabile il problema delle email salvate in locale con il semplice utilizzo di una versione portatile di Thunderbird (che poi, per Windows, in realtà non è che occorra per forza rivolgersi a PortableApps o WinPenPack, eh?  :fischio: Con una semplice scompattazione dell'eseguibile si ha già una versione standalone... ma questo l'ho spiegato meglio in altri post).

E per "restrizioni del fornitore di posta" intendo qualcosa che ho visto spesso in passato su questo Forum: "Aiuto, il mio provider chiude/ha aumentato le tariffe/altro accidente e io adesso che ho l'IMAP non so come salvarmi la mia posta per caricarla su un altro provider di posta!" (questo il succo degli interventi passati).
Tutto è più semplice quando il protocollo è POP3, invece è più complesso quando è IMAP - anche se onestamente con il tempo queste richieste sono diminuite notevolmente, visto che le caselle di posta gratis (e le caselle capienti) adesso abbondano e per fortuna la selezione naturale ha decimato quei provider di posta che meritavano di scomparire con i loro servizi ridotti all'osso (ma gratis).

--
Thunderbird è sempre presente nella mia scrivania: altro che Windows 11! Guardate il mio favoloso pulsante Start Ultimate a schede!

Offline Winfox

  • Post: 3968
Re:Una email che non è spam finisce nella posta indesiderata
« Risposta #18 il: 24 Luglio 2021 16:28:17 »
Metti caso che qualcuno si dimentichi di attivare tale opzione, dopo aver scaricato tutta la posta, l'ha persa dal server. Il che potrebbe costituire un problema o fastidio non da poco.

Certamente.
Però aggiungo che ci sono stati più utenti col problema di avere configurato male imap su un nuovo pc (o smartphone), che quindi era vuoto, col risultato di sincronizzare IL SERVER rispetto al pc, e non il contrario, e quindi perdere tutto.

Ma siamo OT  :like:
« Ultima modifica: 24 Luglio 2021 16:31:32 da Winfox »

Offline next

  • Post: 1540
    • La Rete che verrà. Reloaded!
Re:Una email che non è spam finisce nella posta indesiderata
« Risposta #19 il: 24 Luglio 2021 17:29:22 »
Ti cito da tale articolo che ho menzionato (ma non è l'unico, uno vale l'altro):

Citazione
Il comportamento predefinito di POP3 è quello di eliminare la posta dal server che significa non poterla più vedere se si accede al proprio account email via browser.
Nelle caselle di posta e nei client però c'è l'opzione per conservare una copia dei messaggi sul server senza cancellarli.

Metti caso che qualcuno si dimentichi di attivare tale opzione, dopo aver scaricato tutta la posta, l'ha persa dal server. Il che potrebbe costituire un problema o fastidio non da poco.

Purtroppo anche questo è piuttosto impreciso. Non esiste una comportamento standard di POP3, basta leggersi ad esempio la RFC 1939. E' il client che decide se inviare il comando DELE (=contrassegna come cancellato) oppure no. Thunderbird di default usa l'opzione "cancella dopo aver scaricato", un altro client come K-9 Mail invece usa di deafult l'opzione "scarica e lascia una copia sul server"...

Per la seconda questione mi allineo totalmente alle considerazioni di Winfox: è molto più facile perdere tutto per una sincronizzazione sbagliata di IMAP.

edit:
neanche a farla apposta -> https://forum.mozillaitalia.org/index.php?topic=76180.msg527759;topicseen#msg527759
« Ultima modifica: 24 Luglio 2021 17:31:20 da next »

Offline bibbolo

  • Post: 944
Re:Una email che non è spam finisce nella posta indesiderata
« Risposta #20 il: 24 Luglio 2021 17:46:44 »
Non esiste una comportamento standard di POP3, basta leggersi ad esempio la RFC 1939. E' il client che decide se inviare il comando DELE (=contrassegna come cancellato) oppure no. Thunderbird di default usa l'opzione "cancella dopo aver scaricato", un altro client come K-9 Mail invece usa di deafult l'opzione "scarica e lascia una copia sul server"...
Peggio allora, ancora più facile incorrere nell'inconveniente di vedersi cancellate le mail dal server contro la propria volontà.

Per la seconda questione mi allineo totalmente alle considerazioni di Winfox: è molto più facile perdere tutto per una sincronizzazione sbagliata di IMAP.
Non avevo dubbi sul tuo allineamento. A me in tanti anni di IMAP, comunque, non si è mai perso niente a causa di sincronizzazioni sbagliate. Sarò stato fortunato.

neanche a farla apposta -> https://forum.mozillaitalia.org/index.php?topic=76180.msg527759;topicseen#msg527759
Non so cosa vuoi indicarmi perché non ho capito bene il problema dell'autore del thread, o cosa intende per "chiudendo le caselle mail queste scompaiono", mi iscriverò alla discussione per seguirla.

« Ultima modifica: 24 Luglio 2021 17:52:05 da bibbolo »

Offline Winfox

  • Post: 3968
Re:Una email che non è spam finisce nella posta indesiderata
« Risposta #21 il: 25 Luglio 2021 12:26:07 »
Peggio allora, ancora più facile incorrere nell'inconveniente di vedersi cancellate le mail dal server contro la propria volontà.

Perché il tuo scopo è mantenerle sul server, il mio è esattamente l'opposto.

Comunque ripeto, siamo ot, non era una discussione nata per la differenza tra i 2 protocolli: che. tra le altre cose, si possono usare anche contemporaneamente unendone i vantaggi di entrambi (o gli svantaggi  :D)

Offline deckard

  • Post: 3150
Re:Una email che non è spam finisce nella posta indesiderata
« Risposta #22 il: 25 Luglio 2021 13:22:22 »
Riassumendo perché mi ci sto perdendo un po' in tutto ciò: il problema della E-mail marcata come spam è legato al fatto di avere scelto IMAP4 come protocollo? Se sì, c'è possibilità di ovviare al problema continuando ad adoperare Thunderbid e IMAP4 come impostazione dell'account?
Poi c'è una considerazione mia a latere: l'addestramento “anti-spam” dovrebbe essere fatto solo dal programma o solo dal fornitore di posta elettronica (propendo leggermente per questa ipotesi) o da entrambi (in quel caso non so come funzioni l'accoppiata Thunderbird-ProviderIMAP)?!?
Questo indipendentemente dal fatto che la scelta di impostare l'account di posta elettronica come POP sia oppure no la migliore, la preferibile, la maggiormente consigliabile oppure no, rispetto ogni opinione, ma credo che non sia esattamente questo il punto. Vi sono motivazioni per fare una scelta e tali motivazioni sono giustificate e spiegate da vari fattori che non posso e non vorrei elencare per evitare digressioni fuori argomento.

Offline bibbolo

  • Post: 944
Re:Una email che non è spam finisce nella posta indesiderata
« Risposta #23 il: 25 Luglio 2021 13:58:01 »
Comunque ripeto, siamo ot, non era una discussione nata per la differenza tra i 2 protocolli: che. tra le altre cose, si possono usare anche contemporaneamente unendone i vantaggi di entrambi (o gli svantaggi  :D)
Sì ricordo di aver letto tempo fa qualche discussione sull'utilizzo contemporaneo di entrambi, saresti così gentile da linkarla se sai dov'è?

Tornando IT...

... resterebbe da capire però se facendo questa azione le prossime volte la mail arriverà direttamente nella posta in arrivo, e quindi come se il provider avesse in qualche modo registrato l'istruzione, oppure se è solo momentanea....
A rigor di logica, direi la prima.

La logica evidentemente stavolta ha toppato. Continuano ad arrivare mail nello spam pur avendole contrassegnate da webmail come non spam. Forse si può dire, almeno nel caso specifico della webmail di libero, che quel pollice non istruisce un tubo e il problema rimane.

Unica soluzione che mi viene in mente, a questo punto, è creare un filtro non da tb (che molto spesso non mi ha risolto situazioni analoghe in passato) bensì da webmail, che verrebbe eseguito alla ricezione della mail o in ogni caso prima del client, con istruzione di spostare il messaggio da spam a posta in arrivo.
È fastidioso, perché significherebbe creare un filtro da webmail ogni volta che accade una cosa del genere, ma forse al momento è la soluzione migliore (ovviamente da verificare).

Riassumendo perché mi ci sto perdendo un po' in tutto ciò: il problema della E-mail marcata come spam è legato al fatto di avere scelto IMAP4 come protocollo? Se sì, c'è possibilità di ovviare al problema continuando ad adoperare Thunderbid e IMAP4 come impostazione dell'account?
Hai centrato il punto, si cerca di capire innanzi tutto se il problema è legato a IMAP (nel qual caso si dovrebbe verificare anche da webmail a prescindere dall'utilizzo dei client), o se dipende in qualche modo dall'accoppiata client-imap. Tenderei a propondere per la prima ipotesi per quanto ho scritto poco più sopra, ma non possiamo ancora metterci la mano sul fuoco.

Poi c'è una considerazione mia a latere: l'addestramento “anti-spam” dovrebbe essere fatto solo dal programma o solo dal fornitore di posta elettronica (propendo leggermente per questa ipotesi) o da entrambi (in quel caso non so come funzioni l'accoppiata Thunderbird-ProviderIMAP)?!?
Anche questa è un'ottima considerazione che personalmente mi sono spesso chiesto in passato, anche se non c'è mai stata occasione di discuterne in topic. A rigor di logica ho sempre comunque ritenuto che se ci sono dei filtri a monte (webmail) ed altri lato client, non può che funzionare ancor meglio, perché una volta processati i filtri addestrati lato webmail, e quelli lato client, a maggior ragione l'eventuale errore dovrebbe essere corretto. Ma anche qui chi sa quale sia la cosa migliore..

Questo indipendentemente dal fatto che la scelta di impostare l'account di posta elettronica come POP sia oppure no la migliore, la preferibile, la maggiormente consigliabile oppure no, rispetto ogni opinione, ma credo che non sia esattamente questo il punto. Vi sono motivazioni per fare una scelta e tali motivazioni sono giustificate e spiegate da vari fattori che non posso e non vorrei elencare per evitare digressioni fuori argomento.
Appunto, concordo. Già assodato che non ha senso demonizzare un protocollo piuttosto che un altro. Poi si può sempre discuterne nei thread specifici, è sempre interessante ascoltare tutti i pareri a prescindere dalle scelte personali e mi interesserebbe sapere anche il tuo.

Offline miki64

  • Moderatore
  • Post: 32565
Re:Una email che non è spam finisce nella posta indesiderata
« Risposta #24 il: 25 Luglio 2021 15:41:41 »
Riassumendo perché mi ci sto perdendo un po' in tutto ciò: il problema della E-mail marcata come spam è legato al fatto di avere scelto IMAP4 come protocollo?
Crediamo di sì, deckard, come ti ha già risposto bibbolo.

Se sì, c'è possibilità di ovviare al problema continuando ad adoperare Thunderbid e IMAP4 come impostazione dell'account?
Ritorniamo al discorso di prima: non a tutti capita questo problema.
Capita, e anche di frequente, ma non a tutti.

Poi c'è una considerazione mia a latere: l'addestramento “anti-spam” dovrebbe essere fatto solo dal programma o solo dal fornitore di posta elettronica (propendo leggermente per questa ipotesi) o da entrambi (in quel caso non so come funzioni l'accoppiata Thunderbird-ProviderIMAP)?!?
Ti dico la mia. Io sono propenso ad addestrare il provider IMAP per il semplice motivo che da qualsiasi postazione io consulti la posta (quindi anche senza Thunderbird) mi dà fastidio ritrovarmi lo spam nella posta in arrivo.
Sarebbe interessante consultare tutte le vecchie discussioni (ma chi ne ha tempo e voglia?) per capire se il fenomeno ha qualcosa in comune tra i vari utenti (un determinato provider IMAP, un determinato antivirus, se in passato ha riguardato anche il protocollo POP3, eccetera)...

Comunque ripeto, siamo ot, non era una discussione nata per la differenza tra i 2 protocolli: che. tra le altre cose, si possono usare anche contemporaneamente unendone i vantaggi di entrambi (o gli svantaggi  :D)
Sì ricordo di aver letto tempo fa qualche discussione sull'utilizzo contemporaneo di entrambi, saresti così gentile da linkarla se sai dov'è?
Qui delle considerazioni su vantaggi e svantaggi Webamail vs. Client.
Qui, nello specifico, la possibilità di unire i vantaggi dei due protocolli, POP3 + IMAP4.

La logica evidentemente stavolta ha toppato. Continuano ad arrivare mail nello spam pur avendole contrassegnate da webmail come non spam. Forse si può dire, almeno nel caso specifico della webmail di libero, che quel pollice non istruisce un tubo e il problema rimane.
Maledizione, non ha logica!  :sbat:
Io, quando lo spam riesce a filtrare tra le fini maglie di Gmail, non lo contrassegno più con Thunderbird ma da webmail e non mi è mai accaduto che l'antispam di Google (che, nessuno lo sa, dovrebbe essere Symantec) si è fatto fregare daccapo!  :sbat:
Non ho capito a quale pollice ti ti riferisca, ma il dato di fatto è che la posta non-spam finisce nello spam!  :sbat:
Domanda: ma quando questa posta ti arriva è "integra" come il mittente l'ha inviata o c'è allegato qualcosa, tipo il messaggio che l'email non contiene virus ed è stata controllata da un determinato programma antispam?

L
Unica soluzione che mi viene in mente, a questo punto, è creare un filtro non da tb (che molto spesso non mi ha risolto situazioni analoghe in passato) bensì da webmail, che verrebbe eseguito alla ricezione della mail o in ogni caso prima del client, con istruzione di spostare il messaggio da spam a posta in arrivo.
È fastidioso, perché significherebbe creare un filtro da webmail ogni volta che accade una cosa del genere, ma forse al momento è la soluzione migliore (ovviamente da verificare).
Sì, ma questi messaggi non-spam che finiscono nello spam per caso hanno tutti qualcosa in comune? Mittente? Client utilizzato? Provider di posta? Allegati?  Altro?

--
Internet ci ha abituati a prendere, prendere gratis, pretendere gratis.
Ma qualcuno deve pur dare, prima o poi, altrimenti la pacchia all'improvviso finisce...

Offline deckard

  • Post: 3150
Re:Una email che non è spam finisce nella posta indesiderata
« Risposta #25 il: 25 Luglio 2021 19:18:40 »
La logica evidentemente stavolta ha toppato. Continuano ad arrivare mail nello spam pur avendole contrassegnate da webmail come non spam. Forse si può dire, almeno nel caso specifico della webmail di libero, che quel pollice non istruisce un tubo e il problema rimane.
Maledizione, non ha logica!  :sbat:
Io, quando lo spam riesce a filtrare tra le fini maglie di Gmail, non lo contrassegno più con Thunderbird ma da webmail e non mi è mai accaduto che l'antispam di Google (che, nessuno lo sa, dovrebbe essere Symantec) si è fatto fregare daccapo!  :sbat:
Non ho capito a quale pollice ti ti riferisca, ma il dato di fatto è che la posta non-spam finisce nello spam!  :sbat:
Domanda: ma quando questa posta ti arriva è "integra" come il mittente l'ha inviata o c'è allegato qualcosa, tipo il messaggio che l'email non contiene virus ed è stata controllata da un determinato programma antispam?
Probabilmente la soluzione migliore alla luce di certi comportamenti scartamente funzionali e poco strategici è di addestrare la webmail  del fornitore di posta elettronica e sperare che apprenda. Nel mio caso la logica ha profondamente toppato in un altro caso analogo per quanto differente: mi sono iscritto alla newsletter di una libreria e Thunderbird continuava ripetutamente ad avvisarmi che riteneva il messaggio (proveniente dallo stesso identico mittente) un possibile tentativo di frode nonostante io continuassi a dire che non si trattava di ciò poiché banalmente erano gli avvisi degli ultimi libri o manuali che venivano pubblicati. Puntuale come il cannone del Gianicolo arrivava un messaggio, Thunderbird lo marcava come possibile truffa, io segnalavo al programma che quel messaggio era lecito e regolarmente il messaggio successivo aveva la stessa identica marcatura, sempre! Una cosa sfibrante... Censura [%$/£$%ç đ€ŧħ ¢ñđæ...]
L'Unica soluzione che mi viene in mente, a questo punto, è creare un filtro non da tb (che molto spesso non mi ha risolto situazioni analoghe in passato) bensì da webmail, che verrebbe eseguito alla ricezione della mail o in ogni caso prima del client, con istruzione di spostare il messaggio da spam a posta in arrivo.
È fastidioso, perché significherebbe creare un filtro da webmail ogni volta che accade una cosa del genere, ma forse al momento è la soluzione migliore (ovviamente da verificare).
Sì, ma questi messaggi non-spam che finiscono nello spam per caso hanno tutti qualcosa in comune? Mittente? Client utilizzato? Provider di posta? Allegati?  Altro?

Nel mio caso il mittente era lo stesso, ma mi ricordo abbastanza bene che tu stesso Miki64 avevi detto che non si dovrebbero adoperare i filtri in sostituzione dell'addestramento anti spam. O ricordo male io ?!? Il surplus emozionale causato dalla vittoria agli europei di calcio 2020 e all'European Song Contest hanno mandato in corto i miei circuiti mnemonici? ;-)

Comunque sia è fastidioso riscontrare questo tipo di problemate prevalentemente con un account impostato come IMAP4. Forse la soluzione è veramente addestrare il provider IMAP, ma ciò comporta un aggravio lavorativo per risolvere un problema e non sempre si sa in che maniera ragionano i filtri antispam del gestore in questione o come poterli gestire al meglio, mentre dal mio punto di vista forse è meglio che il lavoro venga fatto in toto dal programma o dalla postazione dell'utente.

Offline bibbolo

  • Post: 944
Re:Una email che non è spam finisce nella posta indesiderata
« Risposta #26 il: 26 Luglio 2021 11:26:31 »
Qui, nello specifico, la possibilità di unire i vantaggi dei due protocolli, POP3 + IMAP4.
Grazie. Sembra una discussione un po' vecchia, spero non sia cambiato granché nel frattempo, comunque gli darò un'occhiata. Qui su mozilla non ci sono thread specifici?

Non ho capito a quale pollice ti ti riferisca, ma il dato di fatto è che la posta non-spam finisce nello spam!  :sbat:




Domanda: ma quando questa posta ti arriva è "integra" come il mittente l'ha inviata o c'è allegato qualcosa, tipo il messaggio che l'email non contiene virus ed è stata controllata da un determinato programma antispam?
Integra, nessun messaggio. Mi pare che nonostante abbia istruito che non sia spam continui a finire lì ma senza il simbolo di spam  :lol:
Le altre invece, quelle contrassegnate anche come spam, hanno il consueto generico messaggio "Thunderbird ritiene che questo messaggio sia indesiderato"..

Sì, ma questi messaggi non-spam che finiscono nello spam per caso hanno tutti qualcosa in comune? Mittente? Client utilizzato? Provider di posta? Allegati?  Altro?
No.


Probabilmente la soluzione migliore alla luce di certi comportamenti scartamente funzionali e poco strategici è di addestrare la webmail  del fornitore di posta elettronica e sperare che apprenda.
È quello che sto cercando di fare, ma non ho capito quale sia il pulsante, a me c'è solo un pollice che segna la marcatura spam-non spam, ma in pratica fa esattamente quello che farebbe il client, la sposta da spam a posta in arrivo ma non istruisce per le prossime volte.

Comunque sia è fastidioso riscontrare questo tipo di problemate prevalentemente con un account impostato come IMAP4. Forse la soluzione è veramente addestrare il provider IMAP, ma ciò comporta un aggravio lavorativo per risolvere un problema e non sempre si sa in che maniera ragionano i filtri antispam del gestore in questione o come poterli gestire al meglio, mentre dal mio punto di vista forse è meglio che il lavoro venga fatto in toto dal programma o dalla postazione dell'utente.
Non sarebbe fastidioso se prendesse l'istruzione la prima volta. I falsi positivi possono sempre esserci nell'eterna lotta allo spam, è anche normale... tutto sta nell'addestramento, se funzionasse...

« Ultima modifica: 26 Luglio 2021 11:31:00 da bibbolo »

Offline next

  • Post: 1540
    • La Rete che verrà. Reloaded!
Re:Una email che non è spam finisce nella posta indesiderata
« Risposta #27 il: 26 Luglio 2021 11:44:10 »
Sì, ma questi messaggi non-spam che finiscono nello spam per caso hanno tutti qualcosa in comune? Mittente? Client utilizzato? Provider di posta? Allegati?  Altro?
No.
(...)
È quello che sto cercando di fare, ma non ho capito quale sia il pulsante, a me c'è solo un pollice che segna la marcatura spam-non spam, ma in pratica fa esattamente quello che farebbe il client, la sposta da spam a posta in arrivo ma non istruisce per le prossime volte.

Direi che ti sei risposto da solo. Se non c'è nessuna caratteristica comune non è neppure possibile creare una regola di filtraggio (ne automatica del filtro antispam, ne manuale dell'utente)

Offline bibbolo

  • Post: 944
Re:Una email che non è spam finisce nella posta indesiderata
« Risposta #28 il: 26 Luglio 2021 12:01:28 »
Direi che ti sei risposto da solo. Se non c'è nessuna caratteristica comune non è neppure possibile creare una regola di filtraggio (ne automatica del filtro antispam, ne manuale dell'utente)

Non vedo il nesso delle caratteristiche comuni con l'addestramento in generale. Il filtro anti spam dovrebbe istruirsi considerando altri parametri, come ad esempio l'indirizzo mittente, una dicitura ricorrente nell'oggetto, ecc.. e come "registrarla" questa istruzione è un compito del sistema antispam (che sia lato provider o lato client).

Il filtro manuale invece lo posso creare, partendo appunto dall'indirizzo mittente e inserendo come regole quello di segnare come non spam e poi di spostare in posta in arrivo.

Offline next

  • Post: 1540
    • La Rete che verrà. Reloaded!
Re:Una email che non è spam finisce nella posta indesiderata
« Risposta #29 il: 26 Luglio 2021 15:54:16 »
Direi che ti sei risposto da solo. Se non c'è nessuna caratteristica comune non è neppure possibile creare una regola di filtraggio (ne automatica del filtro antispam, ne manuale dell'utente)

Non vedo il nesso delle caratteristiche comuni con l'addestramento in generale. Il filtro anti spam dovrebbe istruirsi considerando altri parametri, come ad esempio l'indirizzo mittente, una dicitura ricorrente nell'oggetto, ecc.. e come "registrarla" questa istruzione è un compito del sistema antispam (che sia lato provider o lato client).

Il filtro manuale invece lo posso creare, partendo appunto dall'indirizzo mittente e inserendo come regole quello di segnare come non spam e poi di spostare in posta in arrivo.

A questo punto comincio ad avere....
Se l'indirizzo è sempre lo stesso, se l'oggetto ha sempre la stessa struttura, se nel corpo del messaggio c'è un elemento ricorrente ed in tutti i casi simili i messaggi HANNO UNA CARATTERISTICA COMUNE. Ma mezza pagina sopra TU hai detto che non ce l'hanno... Deciditi  :D
« Ultima modifica: 26 Luglio 2021 19:59:54 da next »

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.