Notizie: è uscita la versione 60 di Thunderbird! Scopri tutte le novità!

Autore Topic: Quale futuro per la suite SeaMonkey?  (Letto 944 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline markinson

  • Post: 17
Re:Quale futuro per la suite SeaMonkey?
« Risposta #15 il: 28 Marzo 2019 08:15:39 »
 :(
Mah, è davvero un peccato e una sofferenza leggere, quale semplice (sebbene felicissimo e con orgoglio) utilizzatore di SeaMonkey, come stanno le cose e/o come le cose sono impostate.

Ho sempre creduto, fanciullescamente a questo punto, che il mondo prima Netscape e poi Mozilla, in senso lato e generale, fosse una sorta di grande famiglia e non di correnti divenute oggi quasi antagoniste.
La favola-leggenda insomma di Davide e Golia, in breve e per chiudere, con il nostro Davide, il mondo Mozilla (Netscape in orgine) con dentro il nostro (mi sia perdonata la presunzione, come detto, di un solo semplice utilizzatore) SeaMonkey, quotidiano combattente e vincitore contro il colosso.

Se e quando ci sarà un eventuale annuncio ufficiale dell'abbandono definitivo del personalmente amatissimo progetto SeaMonkey, farò le mie valutazioni e, consapevole che nulla cambierà per i nuovi colossi, trarrò altrettante conclusioni.

Grazie ancora per gli aggiornamenti.

Offline deckard

  • Post: 2728
Re:Quale futuro per la suite SeaMonkey?
« Risposta #16 il: 10 Aprile 2019 15:49:07 »
Moonchild (Pale Moon boss) scrive:

Citazione
The reality is that SeaMonkey has been killing itself for years already by way of apathy and desperately clinging to Mozilla infra.

Le cose non capitano per caso, e forse neanche al Superenalotto, poiché ci sono solo la preparazione e l'impreparazione e poi al massimo c'è l'imponderabile.
Portare avanti un programma in un settore in costante e continua evoluzione è una lotta di resistenza che va fatta con costanza, lotta che necessità risorse umane, tecniche, tecnologiche, et cetera.
Seamonkey è ed era un ottimo programma, ma serve gente che ci lavori sopra continuativamente e portando avanti con coerenza determinate scelte, tra cui il decidersi se aprirsi ai contributi da altre realtà e capire come fare tesoro delle criticità che sono venute fuori, tra cui una almeno apparente, per quanto forte, carenza infrastrutturale.
Soprattutto per intraprendere un percorso non basta capire quale meta si vuole raggiungere, ma serve anche capire dove ci si trova, come ci si è arrivati, con quali persone, con quanto material, e via discorrendo. E bisogna avere una propria identità in quanto programma con funzionalità di Suite Internet e il coraggio di a quali esigenze si vuole venire incontro e dettare le tempistiche e le priorità.
Seamonkey risponde a determinate necessità e serve capire se riesce a essere strategico e funzionale a tali necessità e come.

Io non vedo antagonismo tra Firefox e Seamonkey e Thunderbird, ma un lavoro di priorità e di scelte, magari migliorabili, e comunque dettato da varie situazioni contingenti che si erano create.

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.