Notizie: puoi sempre seguire i nostri aggiornamenti su Twitter (@MozillaItalia) e Facebook (/MozillaItalia)

Autore Topic: Che ne pensate del nuovo browser "Brave" di Brendan Eich (ex CTO Mozilla)  (Letto 11911 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline deckard

  • Post: 2748
Dovrebbe avere anche esso varie caratteristiche che possono attrare il pubblico che però mi risulta essere di nicchia.
La sincronizzazione attraverso funzioni cloud con altri dispositivi richiede un account Maxthon Passport e richiede che venga installato Maxthon Cloud Browser su altri dispositivi, come ad esempio Android. Questa è una funzione analoga a Mozilla Sync, Opera Sync e non so come si chiami quella di Google Chrome.
I principali vantaggi sarebbero che poteva essere, e forse è ancora, veloce, prestante e funzionale in aggiunta al fatto che adopera (probabilmente Gecko) Webkit e Trident con (probabili) migliori risultati nel caricamento delle pagine (e per evitare di perdere tempo con i siti ottimizzati per un browser, almeno nelle intenzioni), come pure la Modalità Retro concepita per gestire le pagine obsolete che magari non sono progettate seguendo i recenti standard.
Il browser è cinese al pari di Opera (gli ex proprietari norvegesi di Opera hanno venduto ai Cinesi) e questo per molti è un male.
Il problema di Maxthon è la recente segnalazione secondo cui spia centinaia di milioni di utenti raccogliendo dati sensibili senza il loro consenso. (<=Click.)
Forse la cosa era stata segnalata anche sul forum.

Io avevo adoperato la versione per Android e per pochissimo tempo quella per Linux.

Ti rispondo da razzista quale sono.
Che cavolo me ne faccio di un altro browser se:
1. è cinese (ergo: scopiazza, migliora, ma chissà quante backdoor ci sono);
2. è di derivazione IE (se ho ben capito);
3. in giro ci sono ancora un paio di browser superiori (vedi SeaMonkey e Pale Moon);
4. è disponibile per Windows Phone, IOS, Windows, Android e Mac. Ma NON per Linux. Strana cosa, vero? Chissà perché....  :fischio: ... Maledetto codice open source!
Razzista sì, ipocrita no.
Risposta:
  • Non mette backdoor, ma comunque i dati pare che li abbiano raccolti sul serio...
  • Usa anche il motore di IE, Trident, dato che derivazione troppo esplicite, leggansi scopiazzature, sarebbero vietate...
  • Anche un orologio fermo (con le lancette ferme) segna l'ora giusta due volte al giorno...
  • Esiste una versione anche per Linux

Citazione
Maxthon per Windows
Altri apparati Android, Mac, iPhone/iPad, Windows Phone e Linux.
« Ultima modifica: 30 Agosto 2016 23:44:17 da deckard »

Offline cunctator

  • Post: 570
grazie @deckard per la risposta dettagliata, anche se non credo di aver capito tutto! del problema di 'spionaggio' ero a conoscenza: ma davvero c'è qualcuno che si ritiene esente dal rischio usando un programma o un apparecchio piuttosto che un altro? santa ingenuità...
quanto ai cinesi, sono stati la più grande potenza del pianeta per secoli e torneranno presto a esserlo: facciamocene una ragione, i numeri su cui possono contare in ogni settore scientifico, economico, tecnologico, sono soverchianti, non c'è partita... come Maciste contro le formiche

Offline deckard

  • Post: 2748
Ci sono due linee di pensiero diverse e contrapposte:
  • La paranoia è una virtù
  • Le soluzioni nate dalla paranoia non sono MAI le migliori soluzioni

Ogni programma dovrebbe fornire delle soluzioni alla propria necessità di (almeno ragionevole) sicurezza (previo comportamento prudente e opportuno).
Questo è uno dei motivi per cui Brave integra un bloccatore di pubblicità. Questo è il motivo per il quale anche SrWare Iron integra un AdBlocker e altre modifiche al progetto da cui deriva (cioè Chromium/Chrome). Questo è il motivo per il quale Opera include un AdBlocker e un proxy (o una vpn che di fatto è un proxy secondo ghacks). Midori ha un AdBlock integrato e degli stumenti per la privacy. Discorso analogo può essere fatto per SlimJet.
Poi è ovvio che l'uso di questi strumenti non basta.
Come ha fatto notare Miki64, l'adesione alle reti sociali unita a un comportamento leggero e poco prudente rischia di essere più pericolosa di tante backdoor (che comunque continuano a essere un problema). Chi è interessato può leggere come Facebook pensando di fare cosa utile per l'utenza di fatto fornisca informazioni assai pericolose. (Disinformatico Paolo Attivissimo)

Offline cunctator

  • Post: 570
sono abbastanza d'accordo; non conosco gli altri browsers citati, ci darò un'occhiata, ma finché funziona mozilla non vedo ragioni per cambiare;
personalmente non ho smartphone, non uso facebook, instagram e ovviamente nemmeno whatsapp... ma non mi illudo di essere invisibile al Grande Fratello!
 :)

Offline deckard

  • Post: 2748
Provando ad adoperare Brave Browser ho notato la presenza di una funzionalità chiamata Brave Payments con il rimando alla pagina con le spiegazioni. Solo quando sarò riuscito a leggere e a comprendere potrò farmi un'idea.
Ho notato anche la presenza di stumenti per prevenire il Browser Fingerprinting (Canvas, WebGL, AudioContext e WebRTC).
Il programma include HTTPS Everywhere e funzionalità paragonabili a quelle di NoScript (funzionalità, queste ultime, che vanno attivate manualmente). I Brave ads vanno attivati per scelta dell'utente, di base la pubblicità viene bloccata.
Il supporto a Flash è presente, ma va attivato manualmente, richiede Pepper Flash (cioè PPAPI, non NPAPI che è quello per Firefox e altri browser che ancora adottano il sistema di Netscape per i plug-in) ed è sperimentale.

Offline miki64

  • Moderatore
  • Post: 29122
Re: Che ne pensate del nuovo browser "Brave" di Brendan Eich (ex CTO Mozilla)
« Risposta #50 il: 01 Settembre 2016 00:44:49 »
Ci sono due linee di pensiero diverse e contrapposte:
  • La paranoia è una virtù
  • Le soluzioni nate dalla paranoia non sono MAI le migliori soluzioni
La virtù sta nel mezzo.
Ad esempio, avete mai pensato agli smartphone che per sbloccarli leggono le impronte digitali del proprietario?
Belli, eh, vero? Pratici, veloci, nessuna password che poi si dimentica....  :lol:

Ebbene, non sono paranoico ma sono completamente in disaccordo con questa funzione!  :x
1) La password è nel mio cervello, è sicura e di lì non esce fino a quando non la spiffero o divento demente e la dimentico. In ogni caso nasce per essere sicura perché è intangibile.
2) Un lettore di impronte digitali mi mette a disagio. E se mi taglio un dito che cosa succede? Come gli faccio leggere il polpastrello incerottato? C'è un dito di riserva? E se mi taglio pure quello?  Ma, soprattutto: chi mi dice che la scansione della mia impronta digitale non venga trasmessa in chissà quale banca-dati, a mia insaputa? Con quale uso, poi? Certo, per i malintenzionati è sufficiente ricavare le impronte dei miei polpastrelli dalle maniglie della mia automobile, ma costa davvero così tanta fatica memorizzarsi una password?  :fischio:

Insomma, bisogna essere accorti, prudenti, sospettosi, purtroppo è così...  :(

Offline deckard

  • Post: 2748
Re: Che ne pensate del nuovo browser "Brave" di Brendan Eich (ex CTO Mozilla)
« Risposta #51 il: 15 Settembre 2016 11:17:03 »
Brave Browser, l'offensiva degli editori
Articolo di Aprile su Punto Informatico
Citazione
Bloccare l'advertising e sostituirlo con altro advertising è come ripubblicare i contenuti altrui per trarne profitto, denuncia l'industria. Il fondatore Brendan Eich replica: un browser non può avere colpe
La replica di Brendan Eich.
Citazione
E proprio l'adblocking è l'obiettivo degli editori: "non vi fate ingannare, la lettera di NAA è il primo colpo sparato nella guerra contro tutti gli adblocker" sostiene Eich senza citare gli scontri già in corso in tutto il mondo, a suon di codice e di denunce.

Offline deckard

  • Post: 2748
Re: Che ne pensate del nuovo browser "Brave" di Brendan Eich (ex CTO Mozilla)
« Risposta #52 il: 25 Settembre 2016 01:43:46 »
Su Distrowatch hanno fatto un sondaggio in qui si chiedeva quale fosse il proprio browser preferito.
https://distrowatch.com/weekly.php?issue=20160912#poll
Firefox, Chrome/Chromium, Opera, Vivaldi, Konquorer, Qupzilla, Otter, Altri.
Brave, Pale Moon e Seamonkey non sono stati inseriti nell'elenco se non "vedasi alla voce altri".
Vivaldi, Qupzilla e Otter di cui si è parlato sul forum anche solo per accenni sono stati inseriti nell'elenco e hanno avuto delle preferenze.
La maggioraza di chi ha risposto preferisce Firefox (60%) con un forte distacco su Chrome/Chromium (22%).
Non so quanto questo sia veramente rappresentativo e indicativo.
Chi ha scelto di consultare Distrowatch è con buona probabilità interessato al mondo delle distribuzioni Linux e BSD e ragionevolmente ha delle sufficienti, se non buone, conoscenze di esse.

Offline deckard

  • Post: 2748
Sophos Naked Security
Brave browser starts paying Bitcoins to adblocked sites
Citazione
Brave, the browser launched in April with the idea of paying Bitcoin to users who agree to view “clean” ads or paying sites in exchange for having their ads blocked, was scheduled to make its first payments to sites on Saturday.

The browser’s integrated payment system made its way into a beta release about a month ago.
Brave Payments: Frequently Asked Questions: https://www.brave.com/Payments_FAQ.html
Brave Software: Frequently Asked Questions: https://www.brave.com/FAQ.html

Devo leggere per bene, per ora non ho abbastanza cognizione di causa per poter giudicare.

Offline deckard

  • Post: 2748
Fonte <Edit> Il blog di Html.it
5 browser alternativi a Chrome
Software e Servizi * di Claudio Davide Ferrara * 26 Ottobre 2016
5 browser alternativi a Chrome (reloaded)
Software e Servizi * di Claudio Davide Ferrara * 27 Ottobre 2016

Parlano di Brave (e sì, ho notato che c'è un errore, cioè Brendan Eich non è più nella Mozilla Foundation).

Offline deckard

  • Post: 2748
Re: Ultime novità dal Web sul Mondo Mozilla
« Risposta #55 il: 29 Ottobre 2016 00:31:47 »
Why Firefox will continue to lose market share

Traduzione:
http://forum.mozillaitalia.org/index.php?topic=65945.msg465960#msg465960

Sembra che potrebbe arrivare un nuovo browser Vivaldi:

http://punto-informatico.it/4216990/PI/News/vivaldi-browser-orfani-opera.aspx

L'idea, buona sulla carta, è ripartire da dove Opera ha lasciato.

Oltre al fatto che esiste Otter Browser (già segnalato da francesco bat) segnalo che stanno lavorando anche su un client e-mail.
Citazione
Vivaldi's email client, sync: How its browser team is working on key new features
Jon von Tetzchner's Vivaldi project is aimed at delivering an advanced browser, but its innovation process isn't just about big new features.
Vivaldi's Jon von Tetzchner: "How do you make innovation happen? Personally, I think it's the other way around: how do you kill innovation?"
Ogni programma dovrebbe fornire delle soluzioni alla propria necessità a vari livelli oltre che a quelle di (almeno ragionevole) sicurezza (previo comportamento prudente e opportuno).
Vivaldi, Otter Browser e Pale Moon stanno crescendo nella popolarità e nell'utilizzo, ma anche Fossa Mail sta comparendo, e con quest'ultimo c'è un altra programma creato da precedenti programmatori e sviluppatori di Mozilla e inizialmente basato su Thunderbird: Postbox 5.0.5.
Personalmente mi chiedo se PROPRIO chi ha creato e sviluppato queste alternative sia anche riuscito a capire "come acquisire E ANCHE non perdere quote di mercato"... lascio volutamente la domanda senza risposta, chiamatela pure preterizione...  :fischio:

Offline miki64

  • Moderatore
  • Post: 29122
Re: Ultime novità dal Web sul Mondo Mozilla
« Risposta #56 il: 29 Ottobre 2016 00:41:07 »
segnalo che stanno lavorando anche su un client e-mail.
Ma come, la posta elettronica non era qualcosa che doveva scomparire perché inutilizzata, obsoleta, non social, bla bla bla?  :fischio:

Offline Iceberg

  • Moderatore
  • Post: 7652
Vedo segnalati un sacco di browser. Bello. Tuttavia mi sembra che alla fine si tratti sempre o quasi di una diversa interfaccia per Chrome. Non bello. Carino sarebbe Otter Browser ma se non riparte dallo sviluppo di Presto è solo un tema non un browser.

Offline deckard

  • Post: 2748
Presto come motore di rendering o layout engine ha una licenza proprietaria.
Questo esclude, fatto salvo il fatto che si possa ottenere il permesso da chi ne detiene i diritti, la possibilità di mettervi mano e riprendere il suo sviluppo.
Otter Browser adopera QtWebKit/QtWeb Engine da quello che capisco, cioè non adopera Blink.
Vivaldi Browser adopera Blink, ma hanno fatto un serio e profondo lavoro che lo ha reso MOLTO Più di una semplice e banale interfaccia.
Il livello di personalizzazione, i temi, l'interfaccia grafica, le gestures e la possibilità di prendere annotazioni e una barra laterale multifunzione (senza dover installare dei componenti aggiuntivi, come All-in-one Sidebar o Mouse Gestures o Quickfox Notes), il fatto che ci sarà un client e-mail, e vari altri dettagli denotano la profondità del lavoro che è stato svolto...
Anche Slimjet sta diventando più di una semplice e banale interfaccia per Blink.
Anche il progetto Brave non è rimasto fermo al punto di partenza.
Lavorare su un progetto richiede comunque un punto di partenza e delle basi da qui partire, del tempo e dello sforzo.
Dover ricostruire le basi o le palafitte richiede che si raddoppi lo sforzo e l'impegno.
Non è necessario re-inventare la ruota, si può cercare di scoprire quali sono gli elementi nell'architettura già esistenti e riusabili.
Altimenti rimane IceCat...
Usa lo Sforzo, Stella Solitaria!!!

Offline deckard

  • Post: 2748
Disponibile la prima RC di Vivaldi 1.5.
Matteo Gatti * 15 novembre 2016 * Consigliati * Linux * News * Software * Update
Citazione
Vivaldi è un web browser creato usando tecnologie open source quali il Blink engine, Node.js e React.js. Nonostante ciò il browser non è open source.
Vivaldi 1.5 è stato in sviluppo per gli scorsi due mesi durante i quali ha ricevuto oltre 15 snapshot che hanno introdotto diverse migliorie.

A few words about Open Source & Vivaldi
Vivaldi.net user blogs

Please open source this (Vivaldi)
Vivaldi Forum (Scoperto grazie allo Pseudotecnico.)
A pagina quattro della discussione tale Sajadi circa un anno fa disse rispondendo a Dr.Flay (il quale parlava di browser, prodotti di sicurezza, trasparenza e lock-down e di un prodotto open source sviluppato da Avira).
Citazione
Oh how nice.. Another not customizable Chrome clone. So… what would i pick.. Open Source without the features i want or closed source with the features i want.
Staying with Vivaldi

Cioè Vivaldi, anche qualora non fosse in tutto e per tutto open source, ha le caratteristiche ricercate e desiderate, motivo sufficiente per sceglierlo, caratteristiche mancanti in almeno una parte dei programmi open source.  Per più di una persona, oramai, l'essere open sorce in questo caso sarebbe semmai solo un gradito benefit supplementare, nella migliore delle ipotesi... {[(Poi ci sarebbe da dire che open source, gratuito e libero sono tre concetti completamente diversi, ma, in questa discussione, la distinzione non è rilevante.)]}
Vedendo cosa è successo a vari progetti open source con gravi vulnerabilità (poche, questo è vero, ma) molto gravi rimaste a lungo senza correzione (e magari anche sfruttate, Heartbleed, Dirty Cow, WOT,....) resta un certo senso di amarezza...
Detto questo un paio di domandine qualcuno dovrebbe farsele...
Citazione
Grazie per aver premuto il tasto per l'autodistruzione, questa nave si distruggerà tra tre minuti...

Citazione
Che succede? Dove diavolo siamo? A Parigi?

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.