Notizie: lo sai che puoi installare Firefox anche su dispositivi Apple iPhone e iPad? Provalo subito!

Autore Topic: Dati non in linea dei siti web. Permessi automatici e considerazioni varie.  (Letto 9976 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Geko

  • Post: 1376
Ho notato che dom.indexedDB.enabled ce l'ho su false ed è user set come status ma non ricordo di averla impostata così,forse una combinazione di altre preferenze tipo browser.cache.offline.enable ed altre messe su false comporta il false anche per questa preferenza?

Offline 23Andrea

  • Post: 429
Ho notato che dom.indexedDB.enabled ce l'ho su false ed è user set come status ma non ricordo di averla impostata così,...

Mi sa che è successo qualcosa del genere anche a me: è la prima volta che affronto questo problema e prendo sempre nota scrupolosamente delle modifiche che faccio, per poter "tornare sui miei passi".

Comunque, un grazie mille a Iceberg per il suo aiuto, sempre molto esauriente.

Offline Iceberg

  • Moderatore
  • Post: 8484
Aggiornamento.
Quello che ho scritto in precedenza riguardante la cache (quella classica) credo che da Firefox 32 non sarà più valido. Se la cronologia andrà eliminata alla chiusura nulla verrà scritto su disco se c'è sufficiente ram. Non più. Vedrete sparire la cartella cache (se l'avete) e apparire la cartella cache2, che verrà creata e riempita anche nel caso sia impostata la sua totale cancellazione alla chiusura. La gestione di questa cartella cache2, come appare il suo contenuto aprendola, mi ricorda tantissimo la cartella cache di Internet Explorer 6. (il che non vuol dire nulla anche I.E. 11 potrebbe essere uguale ma quell'ultima mia versione ricordo)
Dopo aver spiegato (convincendo) che non tenere nulla su disco (se e quando possibile) rende tutto più veloce (e istantanea la sua cancellazione alla chiusura) si torna su disco.




Offline shonnyno

  • Post: 1244

Dopo aver spiegato (convincendo) che non tenere nulla su disco (se e quando possibile) rende tutto più veloce (e istantanea la sua cancellazione alla chiusura) si torna su disco.
Questo potrebbe causare problemi alla chiusura, che si erano risolti proprio impostando la cache in ram.
Ricordo che con la memoria su disco il processo firefox.exe, dopo una giornata di utilizzo, impiegava anche TRE minuti per chiudersi, quotidianamente...e il disco grattava da tanto sollecitato era (ma senza crash né problemi).
Non sarebbe il primo esempio di involuzione spinta. Potrebbero dedicare tempo e sforzi ad ottimizzare l'uso della ram negli album FB, così facendo sarebbero in ritardo di soli due anni in questo adeguamento.
« Ultima modifica: 28 Luglio 2014 02:25:38 da shonnyno »

Offline Geko

  • Post: 1376
Ma cache2 non si potrà disattivare con il parametro browser.cache.use_new_backend (se esiste ancora,ultimamente non sto vedendo che succede nelle nightlies) o comunque controllare con qualche parametro descritto in questa pagina http://www.janbambas.cz/new-firefox-http-cache-enabled/ ?
Insomma non sarò mica costretto ad avere la cache su disco anche se non voglio?
« Ultima modifica: 28 Luglio 2014 15:44:07 da Geko »

Offline Iceberg

  • Moderatore
  • Post: 8484
Dovrebbe essere un cambiamento positivo per la maggioranza degli utenti.
Non fanno parte della maggioranza coloro che non usano cache, impostano per essa dimensione limitate e controllate, la eliminano di sovente (in genere ad ogni chiusura).
In questo secondo caso andrà capita questa nuova gestione.

@Geko cita il parametro browser.cache.use_new_backend che su Firefox 34 vale 0 e che dovrebbe voler dire disabilitata, no, in quanto è un parametro scavalcato da browser.cache.use_new_backend_temp che vale true e abilita la cache2. Questa confusione nasce dalla necessità di avere parametri per fare esperimenti, alcuni di questi parametri in un prossimo futuro verranno rimossi, quando la cache2 sarà definitivamente pronta e gli esperimenti finiti.
Il parametro di esempio rientra nel quadro:
https://bugzilla.mozilla.org/show_bug.cgi?id=1030975
Rimuovere browser.cache.use_new_backend_temp e impostare browser.cache.use_new_backend a 1.
Questo farebbe pensare che almeno all'inizio sarà possibile scegliere tra l'usare la vecchia e la nuova cache.

Disabilitando la cache2, riappare la cartella Cache. Ma anche la cartella cache2 che viene eliminata dopo pochissimi secondi facendo apparire al suo posto la cartella cache2.Trashxxxxxxxxxx che a sua volta dopo una trentina di secondi verrà eliminata. Rimarrà solo la cartella Cache.
Disabilitando la cache2 e impostando la cancellazione della cache alla chiusura di Firefox, tutto come sopra tranne che la cartella Cache non verrà creata (rimarrà il balletto delle cartelle cache2).
Questo balletto di cartelle lo vedrete pure se browser.cache.disk.enable = false.


Chissà se ho chiarito qualcosa o portato una fresca ventata di confusione.  :mrgreen:
« Ultima modifica: 29 Luglio 2014 10:56:43 da Iceberg »

Offline Geko

  • Post: 1376
La cosa sembra alquanto complicata,a quanto vedo.
Ma cosa succederebbe impostando browser.cache.disk.enable su false ed al contempo browser.cache.memory.enable su true? Si otterrebbe lo stesso comportamento delle versioni precedenti,con la cache interamente contenuta in RAM nel caso si imposti la cancellazione alla chiusura?

Dato che i contenuti della cache costituiscono di per sè un potenziale problema di privacy,avrei la curiosità di sapere come gestisce la cosa Tor,ovvero come sono impostate le relative preferenze e se hanno modificato qualcosa.

Offline Iceberg

  • Moderatore
  • Post: 8484
browser.cache.disk.enable

browser.cache.memory.enable

browser.cache.offline.enable

sono tre cache diverse.

La prima è la cache che se lasciata libera memorizza tutta la cronologia, anche per mesi e mesi, potrebbe arrivare a dimensioni misurabili in gigabyte. E' quella che ti permette di ritrovare siti che neanche ricordavi di aver visitato molto tempo fa. Si trova su disco. Da un certo momento e fino ad oggi se l'utente desiderava questa cache solo per la sessione corrente (sua totale eliminazione alla chiusura) e se era possibile rimaneva in ram.

La seconda che è sempre in ram, è di piccole dimensioni (32/64 MB per rendere l'idea) è la cache di sopravvivenza. Quella che ti permette di passare da una scheda all'altra (schede attive, non schede del passato) all'istante senza dover ricaricare la pagina visitata (e ancora aperta) due minuti prima. Disattivare questa cache è sconsigliato.

La terza è la cache delle applicazioni.

In about:cache la prima ora si chiama Disk cache device e diventerà disk.
La seconda ora è la Memory cache device e diventerà memory.
La terza è la Offline cache device diventerà appcache.

Economia, via pure le maiuscole.  :P

Offline Iceberg

  • Moderatore
  • Post: 8484
Un piccolo trucco riservato agli utenti Linux per la gestione della cache di Firefox.
Potrebbe interessare una determinata fascia di utenti, chi usa la cache solo per la sessione corrente e ne limita manualmente la dimensione massima.
Non per chi disabilita la cache, se non c'è è indifferente come viene gestita e dove si trova (non si trova da nessuna parte).
Non per chi desidera tenere una cronologia di navigazione che arrivi indietro nel tempo (spegnere e riaccendere il PC è già arrivare indietro nel tempo).

Quindi un trucco solo per pochi, utenti Linux con antipatia verso la cache.

Finita la premessa e venendo al dunque si tratta di impostare, forzare, il salvataggio della cache su RAM, anche nel caso della prossima gestione denominata "cache2".
In realtà è molto semplice, basta creare in about:config il parametro:

browser.cache.disk.parent_directory di tipo stringa e impostare come suo valore /dev/shm/firefox-cache

/dev/shm è una cartella impropria, si tratta di un filesystem virtuale la cui dimensione massima di default è la metà della RAM.

Trovo opportuno andare alle Preferenze -> Avanzate -> Rete e impostare di "Non utilizzare la gestione automatica della cache" limitandola al contempo ad un valore ragionevole. Ragionevole potrebbe essere, solo per dare una indicazione, il 10% della RAM.

Fatto questo da terminale con il comando free (senza ricorrere a nulla di spettacolare) potrete vedere che la cache di Firefox via via appare sotto la colonna cached.

Offline 23Andrea

  • Post: 429
browser.cache.disk.enable

browser.cache.memory.enable

browser.cache.offline.enable

sono tre cache diverse.

...

Avrei bisogno di un chiarimento sul percorso in cui vengono memorizzati i dati.
La prima e la terza cache dell'elenco, utilizzano rispettivamente le sottocartelle Cache e OfflineCache della cartella
...\AppData\Local\Mozilla\Firefox\Profiles\xxxxxxxx.default ? O mi sbaglio?
Grazie.
« Ultima modifica: 02 Agosto 2014 21:01:59 da 23Andrea »

Offline Geko

  • Post: 1376
Il "trucco" di /dev/shm l'ho provato tempo addietro pensando di velocizzare la navigazione (essendo una sorta di ram disk se non sbaglio) ma non mi è sembrato facesse qualche differenza.
Ai fini della privacy/sicurezza pensi sia meglio della cache normale?

Offline gialloporpora

  • サンドロ
  • Moderatore
  • Post: 10806
    • Il blog che non c'è
Grazie @Iceberg, non sapevo questa novità.
Io avevo delicious.com come sito abilitato a salvare dati offline e non sapevo come toglierlo e nemmeno  come si sisa abilitato :-?

Offline Iceberg

  • Moderatore
  • Post: 8484
Si sarà abilitato da solo, ora c'è questa possibilità.
L'opzione "Avvisa quando un sito web richiede di salvare dati per l'utilizzo non in linea" non vuol dire quello che sembra voler dire (la questione è scansionata nei precedenti messaggi).

Approfitto per aggiornare sul relativo bug:
https://bugzilla.mozilla.org/show_bug.cgi?id=783717
abbandonato da più di due anni.  :?

Offline Iceberg

  • Moderatore
  • Post: 8484
Aggiornamento relativo a Seamonkey.

La preferenza ambigua, che non vuol dire esattamente quello che sembra voler dire:
Notifica quando un sito web vuole salvare dati per l'utilizzo non in linea

è diventata:
Consenti solo ai siti web con permesso esplicito

che si porta dietro il cambiamento del valore di default da true a false di questo parametro:
offline-apps.allow_by_default

Nella sostanza risolve il citato bug, i siti non hanno più di default il permesso di salvare dati offline senza consenso, elimina la precedente descrizione equivoca.... e rende inutile la mia estensione.

Firefox dovrebbe copiare.

Offline Mte90

  • Post: 1307
    • Mte90.Net
Scusate per il ritardo, non avevo notato il thread, la prossima volta su questi argomenti tecnici avvisatemi che dico la mia XD

Solitamente i dati salvati offline sono le configurazioni e sono visionabili con strumenti come firebug.
Questi dati vengono salvati tramite localstorage, cooki ed indexeddb a seconda della tipologia di sito.
Localstorage ha un limite di 5mb di dati e non richiede i permessi, i cookie vengono usati dai siti online ma hanno un limite di 4kb.
Indexeddb non l'ho mai usato quindi non posso parlarne molto ma dà agli sviluppatori la possibilità di avere un piccolo sistema di database per le pagine web.

Quindi da quello che dico hanno poco a che fare con la cache.

Spero di non essere stato ripetitivo visto che il thread non è recente.

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.