Notizie: scarica ora l'ultima versione disponibile di Firefox!

Autore Topic: Software OpenSource & Software Gratuito  (Letto 474812 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Underpass

  • I've got fabric to sell
  • Amministratore
  • Post: 24618
    • Mozilla Italia
Re:Software OpenSource & Software Gratuito
« Risposta #3090 il: 18 Novembre 2022 18:31:09 »
Mi rifaccio vivo ogni tanto, questa volta porto una notizia "croccante": a fine dicembre verrà rilasciato XFCE 4.18

Alcune novità sono descritte in questo articolo

https://www.debugpoint.com/xfce-4-18-features/

Ciao a tutti! :)


Offline miki64

  • Moderatore
  • Post: 35478
Re:Software OpenSource & Software Gratuito
« Risposta #3091 il: 07 Dicembre 2022 18:58:28 »
Syncthing è un software open source disponibile per numerosi sistemi operativi e può collegare tra loro più dispositivi.
Syncthing non ha bisogno di indirizzi IP o di configurazioni avanzate.



Tra  i  software  gratuiti  per  la sincronizzazione  scaricabili da  Internet  è da provare Syncthing,  soluzione  che offre numerosi vantaggi, primo  tra  tutti  la  possibilità  di lavorare sia tramite LAN che Internet e di  essere  utilizzata  su  diverse  piattaforme, Android  compreso.
Inoltre tutte le comunicazioni sono crittografate per impedire che vengano  intercettate  dai  malintenzionati  e  ogni  dispositivo è protetto contro utilizzi illeciti. Da non sottovalutare poi che Syncthing non richiede di configurare opportunamente
il  router  o  di  conoscere  l’indirizzo  IP  di  ogni  computer, ma  basta  leggere  semplicemente  l’identificativo  che viene  assegnato  automaticamente  dal  programma  a ogni  dispositivo. 
Ricordiamo inoltre che si tratta di software Open Source con il codice sorgente  disponibile  all’indirizzo https://github.com/
syncthing/syncthing .

Syncthing è un’applicazione gestita  tramite  riga  di  comando che viene eseguita in background nella  classica  (ma  ostica)  finestra nera in cui vedremo scorrere le  varie  istruzioni.  Possiede  però anche  una  semplice  interfaccia utente integrata, basata su HTML e  JavaScript  da  sfruttare  con più  facilità  da  un  browser  Web.
Poiché  si  tratta  di  una  soluzione Open  Source  è  possibile  trovare numerose  utility  gratuite  scritte dagli  appassionati  che  aggiungono  interessanti  funzionalità
a  Syncthing.  È sufficiente recarsi alla pagina https://docs.syncthing.net/users/contrib.html per  avere un elenco di integrazioni, componenti aggiuntivi e pacchetti creati dalla community.
Tra i tool disponibili  ricordiamo  SyncTrayzor  e  sync-macos, due utility che trasformano  Syncthing  in  un’applicazione in stile Windows e macOS, applicazione  che  è  possibile  lanciare  automaticamente  all’avvio del sistema operativo.

Non tutti i file vengono persi
Poiché  Syncthing  riporta automaticamente  tutte  le modifiche  effettuate  sulle due  cartelle  collegate,  può accadere  che  eliminando per  errore  un  file  nella  prima  perdiamo  anche  la  copia presente  nella  seconda.  Per questa  ragione  Syncthing  è in grado di conservare anche i  file  cancellati  o  le  diverse versioni  degli  stessi. 
Questa funzione  offre  quattro  possibilità:  Controllo  Versione con  Cestino, Controllo Versione  Semplice,  Controllo Versione  Cadenzato  e  Controllo  Versione  Esterno.

Nel  primo  caso,  Controllo  Versione con  Cestino, i  file  rimossi o sostituiti  vengono  spostati in  una  cartella  (cestino)  che può essere svuotata dopo un determinato  numero  di  giorni. 

Con  Controllo  Versione Semplice  vengono  trasferiti in  una  cartella  predefinita  e ne vengono tenute un determinato  numero  di  versioni. Se per esempio, impostiamo quest’ultimo  valore  su  5  e modifichiamo  un  file  10  volte,  troveremo  solo  le  ultime 5  versioni. 

Scegliendo  Controllo Versione Cadenzato si definisce per quanti giorni tenere una versione.

Con Controllo Versione  Esterno la verifica viene rimandato a dei comandi specifici.

Il forum di Syncthing
Con Syncthing tutto  diventa  più  facile  poiché esiste  un  forum  dedicato  a questo software, lo troviamo all’indirizzo  Web
https://forum.syncthing.net.  Raggiungendo queste pagine entriamo in contatto con la comunità che segue il progetto ed è quindi facile trovare una risposta ai propri interrogativi  oppure  chiedere  un  aiuto ai  partecipanti. 
L’interfaccia è in inglese.
Ricordiamo,  inoltre,  che  è possibile  consultare  la  documentazione di questo prodotto  all’indirizzo https://docs.syncthing.net/ .

Installare il programma su Windows
- Per  prima  cosa  dobbiamo  andare  all’indirizzo  Web https://syncthing.net/downloads/  per scaricare la versione desiderata. Troviamo quella per i sistemi operativi più diffusi tra cui Windows, macOS e Linux. Ricordiamo che è necessario installare Syncthing anche sul computer remoto.

- Estraiamo il contenuto del file scaricato in una cartella a nostra scelta, per esempio C:\syncthing, e facciamo doppio clic sull’eseguibile syncthing.exe che comparirà nella stessa. Se appare il box PC protetto da Windows bisogna fare clic
su Ulteriori informazioni e poi su Esegui comunque.

-   A questo punto vengono eseguite automaticamente le operazioni necessarie all’installazione tramite riga di comando nella classica finestra con sfondo nero e viene quindi aperto il menu per la gestione di Syncthing all’interno del browser predefinito.

- Prima di effettuare qualsiasi operazione è preferibile inserire il nome utente e la password di autenticazione per evitare che chiunque possa accedere al software. Scegliamo quindi Impostazioni, poi la scheda Interfaccia Grafica Utente e inseriamo utente e password nelle voci Utente dell’interfaccia Grafica e Password dell’interfaccia Grafica.

Configurare il cloud
- Terminata l’installazione, bisogna richiamare il software digitando http://localhost:8384/ nel  browser  e  collegare  i dispositivi con i file da sincronizzare. La pagina che compare riporta sul lato sinistro le cartelle condivise e sul destro le informazioni sui dispositivi coinvolti.

- Per prima cosa dobbiamo connettere il PC remoto. Selezioniamo Aggiungi dispositivo Remoto (su cui abbiamo installato Syncthing come suggerito prima) e inseriamo nella scheda Generale il codice che viene mostrato sul computer remoto scegliendo la voce Azioni/Mostra ID.

- Passiamo  ora  alla  scheda  Aggiungi  dispositivo/Condivisione e mettiamo il segno di spunta su Cartella predefinita sotto la scritta Cartelle non condivise, scritta tradotta in modo errato da quella originale in inglese (Share folders With Device). Premiamo quindi Salva. Ripetiamo questi due ultimi passi anche sul computer remoto.

- A questo punto i due dispositivi condividono una directory vuota. Per sapere dove si trova questa cartella basta fare clic su Cartella predefinita  del PC locale e controllare il percorso riportato di fianco alla scritta Percorso Cartella. Per esempio, C:\Utenti\test\Sync.

- Ora  la  cartella  locale  conterrà  sempre  i  medesimi  file  di quella remota e viceversa. Per sincronizzare altre cartelle  basta  scegliere  + Aggiungi Cartella,  inserirne  il  relativo percorso e nella scheda Condivisione mettere un segno di spunta sui dispositivi che condividono questa cartella (siano essi notebook piuttosto che smartphone).

- Poiché quando si cancella un file l’operazione viene eseguita automaticamente su entrambi i computer è possibile eliminare per errore un documento. Fortunatamente Syncthing offre l’opzione Controllo versione file, utile per salvare anche le vecchie versioni dei file. Per attivare questa funzionalità basta fare clic sulla cartella desiderata, scegliere Modifica e andare nella scheda Controllo Versione File.

Installare l'app su Android
- Per  prima  cosa  apriamo  il  Play  Store  dello smartphone  e  cerchiamo l’app Syncthing. poi dobbiamo scegliere Installa e attendere che venga scaricata e attivata  sul  dispositivo. Tocchiamo  quindi  Apri e  leggiamo  l’introduzione che  illustra  le  potenzialità  offerte dall’app.

- Poiché  questa  app  deve  accedere  alla  memoria  dello  smartphone  è necessario  concederne  l’autorizzazione. Possiamo  inoltre  accordare  l’uso  del  GPS interno  per  gestire  la  sincronizzazione  in  funzione  delle reti wireless a cui è collegato e  disattivare  l’ottimizzazione della  batteria  poiché  potrebbe interrompere la sincronizzazione.

-   A  questo  punto  viene aperta la finestra principale  che  mostra  le  cartelle  condivise.  Di  base  troveremo la cartella  Camera  che contiene  le  immagini  riprese  con  la  fotocamera  dello smartphone.  Per  evitare  errori,  questa  cartella  viene condivisa  in  modalità  Inviare soltanto con i file protetti dalle  modifiche  apportate  su altri dispositivi.

- Come  per  la  versione per  PC,  per  prima  cosa dobbiamo  connettere  il computer remoto. Selezioniamo la scheda Dispositivi e quindi  il  simbolo  +.  Nella  finestra che appare premiamo sulla  piccola  icona  che  mostra un QR Code di fianco alla scritta ID Dispositivo in modo  da  leggere  (o  meglio,  inquadrare  con  la  fotocamera del  telefono)  il  QR  Code  generato  dal  computer  remoto quando si attiva Mostra ID.

- Dopo aver collegato il dispositivo  remoto  al  nostro  smartphone  torniamo  nella  scheda Cartelle, scegliamo  quella  denominata  Camera  e  attiviamo  la condivisione  con  il  computer appena collegato (Intel). Quest’ultimo  ci  chiederà  automaticamente  se  vogliamo aggiungerla  tra  quelle  condivise. Scegliamo Aggiungi.

- Ora  le  due  cartelle  verranno  sincronizzate  automaticamente.  È  sempre  possibile  decidere  la posizione  della  cartella  del PC  che  conterrà  le  foto  presenti  in  quella  DCIM (che significa "Digital Camera Images", vedi link) dello  smartphone.  Anche  con Android  è  possibile  attivare Controllo Versione File.

« Ultima modifica: 07 Dicembre 2022 19:01:06 da miki64 »

Offline miki64

  • Moderatore
  • Post: 35478
Re:Software OpenSource & Software Gratuito
« Risposta #3092 il: 16 Gennaio 2023 15:00:43 »
Mi rifaccio vivo ogni tanto, questa volta porto una notizia "croccante": a fine dicembre verrà rilasciato XFCE 4.18
E quindi adesso io segnalo la formidabile versione Linux Mint 21.1 Vera, basata su Ubuntu 22.04 LTS (fermo restando che esiste anche una versione derivata da Debian, la LMDE).
Disponibile in ambiente Cinnamon, MATE e Xfce.
Le novità in inglese qui, in italiano qui.

Tra queste novità, per dirne una, trovo molto azzeccata la funzione che ora le date in Nemo sono visualizzate con caratteri a spaziatura fissa, vedere l'immagine sotto.

https://www.linuxmint.com/pictures/screenshots/vera/dates.png

L'analisi delle differenze tra le versioni 2021 di Windows 10 e Linux Mint è consultabile qui.

Molto interessante la prova comparativa dei due sistemi operativi sullo stesso dispositivo dotato di SSD e processore dual core, consultabile qui.

Riporto in maniera schematica i risultati.

WINDOWS 10 PRO ANNO 20 MESE 10 64 BIT vs LINUX MINT 20.1 ULYSSA CINNAMON 64 BIT

INSTALLAZIONE
SISTEMA OPERATIVO ➟ DIMENSIONE FILE DI INSTALLAZIONE
- Windows ➟ 6,1 GB
- Linux ➟ 2 GB

APPARIZIONE DEL DESKTOP DOPO L'INSTALLAZIONE
- Windows ➟ dopo 14 minuti
- Linux ➟ 1 minuto in modalità live CD, 12 minuti ad installazione completata

SCARICAMENTO DEGLI AGGIORNAMENTI DEL SOLO S.O.
- Windows ➟ tempo impiegato 41 minuti e 3 riavvii
- Linux ➟ 9 minuti

INSTALLAZIONE DEL PROGRAMMA DI UFFICIO
- Windows ➟ tempo impiegato per MS Office 7 minuti
- Linux ➟  tempo impiegato per LibreOffice già installato

SCARICAMENTO DEGLI AGGIORNAMENTI S.O. + PROGRAMMA OFFICE + AGGIORNAMENTI OFFICE (WINDOWS) O KERNEL (LINUX) E MODIFICA BIOS (LINUX)
- Windows ➟ tempo impiegato totale 1 ora e 19 minuti e 4 riavvii
- Linux ➟  tempo impiegato totale 21 minuti e 1 riavvio da Live CD

TEMPI DI AVVIO E SPEGNIMENTO
- Windows ➟ tempo impiegato per l'avvio 32 secondi
- Linux ➟  tempo impiegato per l'avvio 31 secondi
- Windows ➟ tempo impiegato per l'arresto 8 secondi
- Linux ➟  tempo impiegato per l'arresto 5 secondi

IMPIEGO DI RISORSE
- Windows ➟ CPU e RAM all'avvio 100% e 1,7 GB
- Linux ➟  CPU e RAM all'avvio 8-10% e 876 MB
- Windows ➟  CPU e RAM in attività 100% e 2,6 GB
- Linux ➟  CPU e RAM in attività 86% e 1,7 GB
- Windows ➟ CPU e RAM in quiete 2% e 1,5 GB
- Linux ➟  CPU e RAM in quiete 3% e 919 MB

SPAZIO SU DISCO DI 125 GB
- Windows ➟ spazio utilizzato 31,4 GB (spazio disponibile 84,2 GB)
- Linux ➟  spazio utilizzato 12 GB (spazio disponibile 113 GB)

INTEGRAZIONI SOFTWARE: TEMPI E COSTI
- Windows ➟ occorre comprare (in alcuni casi) e installare1 Suite Ufficio / 2 Lettore PDF / 3 Gestione archivi compressi RAR / 4 Fotoritocco e album fotografici/ 5 Condivisione file P2P / 6 Scansioni documenti
- Linux ➟ sono già inclusi 1 LibreOffice / 2 X-Reader / 3 Gestore archivi compressi / 4 Pix, Drawing / 5 Transmission anche per Bit Torrent / 6 Simple Scan

PERFORMANCE DEL BROWSER
- Windows ➟ caricamento con Edge su sito Ansa.it 21 secondi
- Linux ➟   caricamento con Firefox 85 su sito Ansa.it 16 secondi

CARICAMENTO DI UN FILE .DOCX IMPEGNATIVO
- Windows ➟ caricamento con MS Word 2019 24 secondi
- Windows ➟ caricamento con LibreOffice Writer   21 secondi
- Linux ➟   caricamento con LibreOffice Writer 16 secondi
- Windows ➟ analisi completa con MS Word 2019   2 minuti e 18 secondi
- Windows ➟ analisi completa con LibreOffice Writer 3 minuti e 4 secondi
- Linux ➟   analisi completa con LibreOffice Writer 1 minuto e 53 secondi
- Windows ➟ salvataggio con MS Word 2019  17 secondi
- Windows ➟ salvataggio con LibreOffice Writer 17 secondi
- Linux ➟   salvataggio con LibreOffice Writer 2 secondi
- Windows ➟ esportazione in PDF con MS Word 2019   2 minuti e 42 secondi
- Windows ➟ esportazione in PDF con LibreOffice Writer 3 minuti e 32 secondi
- Linux ➟   esportazione in PDF con LibreOffice Writer 1 minuto e 13 secondi

FOGLIO DI CALCOLO IMPEGNATIVO
- Windows ➟ apertura .csv con MS Excel 2019 7 secondi
- Windows ➟ apertura .csv con LibreOffice Writer  7 secondi
- Linux ➟   apertura .csv con LibreOffice Calc 4 secondi
- Windows ➟ somma foglio di calcolo con MS Excel 2019 istantanea
- Windows ➟ somma foglio di calcolo con LibreOffice Writer   istantanea
- Linux ➟   somma foglio di calcolo con LibreOffice Calc  istantanea
- Windows ➟ salvataggio foglio di calcolo con MS Excel 2019 1 secondo
- Windows ➟ salvataggio foglio di calcolo con LibreOffice Writer   1 secondo
- Linux ➟   salvataggio foglio di calcolo con LibreOffice Calc  1 secondo
- Windows ➟ esportazione in PDF con MS Excel 2019 1 minuto e 38 secondi
- Windows ➟ esportazione in PDF con LibreOffice Writer  1 minuto e 14 secondi
- Linux ➟   esportazione in PDF con LibreOffice Calc 16 secondi

RITOCCO FOTO CON GIMP
- Windows ➟ apertura .jpg 26 secondi
- Linux ➟ apertura .jpg 5 secondi
- Windows ➟ applicazione filtro 27 secondi
- Linux ➟ applicazione filtro 40 secondi
- Windows ➟ esportazione 6 secondi
- Linux ➟ esportazione 5 secondi

RICERCA DI UNO SPECIFICO SU SUPPORTO NTFS
- Windows ➟ tempo impiegato 1 minuto e 16 secondi
- Linux ➟ tempo impiegato 1 minuto e 41 secondi

CONVERSIONE VIDEO MP4 H264 FULL HD
- Windows ➟ tempo impiegato con Handbrake  21 minuto e 10 secondi
- Linux ➟ tempo impiegato con Handbrake 16 minuti

AUTONOMIA BATTERIA PC PORTATILE
- Windows ➟ tempo autonomia 1 ora e 39 minuti
- Linux ➟ tempo autonomia   3 ore e 21 minuti

Offline miki64

  • Moderatore
  • Post: 35478
Re:Software OpenSource & Software Gratuito
« Risposta #3093 il: 20 Gennaio 2023 17:51:23 »
Per quanto possa sembrare strano, non abbiamo mai segnalato in questo topic un ottimo visualizzatore come IrfanView (qui una versione portable).
Come qualcuno sa, purtroppo soltanto per una questione di praticità dell'interfaccia del file manager, sono costretto ad utilizzare quotidianamente più Windows che Linux per creare i miei file .CBZ (eh, sì, sono fissato... che cosa volete farci?)
Ma poiché il visualizzatore immagini di Windows 10 fa schifo, finora utilizzavo il buon vecchio Visualizzatore immagini di Windows 7, grazie a questo trucco.
Tuttavia questo obsoleto visualizzatore ormai è giunto proprio a fine carriera, visto che non riconosce nuovi formati e soprattutto non riconosce i formati .jpg ottenuto dagli smartphone di recente generazione...

Stavo quindi per rendere di default IrfanView, ma il fatto che avesse una barra degli strumenti in alto e non in basso, di colore grigio topo e non colorata e dai pulsanti non personalizzabili (oltre al fatto che fa troppe cose per i miei gusti, vedere visualizzazione formati video) mi ha fatto ricercare in giro un altro programma altrettanto semplice e leggero, però più personalizzabile nella barra degli strumenti.

Dopo due giorni intensissimi di test tra tutti i visualizzatori per Windows leggeri, freeware (possibilmente open source) e portatili, tra i quali ho apprezzato Honeyview, JpegView, Nomacs e un visualizzatore portatile che ho purtroppo cancellato di cui non ricordo il nome, davvero comune, qualcosa tipo... Image Viewer (benedetta fantasia...  :roll:) il vincitore è stato un prodotto open source, eccolo:

>>>>> fare clic qui per scaricare una versione portatile personalizzata completa (by adn@gm.co) <<<<<



Barra personalizzabile come lo era il buon Firefox ai vecchi tempi, leggero (ma IrfanView è imbattibile sotto questo punto di vista), pannello delle miniature non invadente, strumento di cattura del colore incorporato, apertura rapida del programma di modifica immagini (per di più associato ad una determinata estensione), tasti programmabili per le scorciatoie da tastiera, ripresa della visualizzazione dall'inizio quando si raggiunge la fine di un elenco di immagini, salvataggio automatico dell'immagine dopo la rotazione (tutto tempo guadagnato), lingua italiana, impostazioni rappresentata dall'icona dell'ingranaggio e non dal maledetto hamburger a tre lineette verticali...

Qui una guida online.

Insomma, che cosa volete di più da un visualizzatore?
Magari la possibilità di verificare con dei file di esempio come associarlo nella visualizzazione del formato?
Ecco, file di esempio non ci sono, ma per quello ci ha pensato il vostro miki64, buon divertimento!
>>>>> Fare clic qui per scaricare diverse estensioni di file immagini per i vostri test <<<<<
« Ultima modifica: 22 Agosto 2023 15:41:17 da miki64 »

Offline pegasoc

  • Post: 371
Re:Software OpenSource & Software Gratuito
« Risposta #3094 il: 21 Gennaio 2023 00:38:22 »
Ciao @miki64 ,
non conosco le tue esigenze precise ma non hai mai provato FastStone Image Viewer?

Offline miki64

  • Moderatore
  • Post: 35478
Re:Software OpenSource & Software Gratuito
« Risposta #3095 il: 21 Gennaio 2023 10:25:31 »
Provato!

Vantaggi rispetto a ImageGlass:
- possibilità di importare le immagini da una scheda di memoria o acquisirle da uno scanner (eccellente!);
- possibilità di creare file multipagina da due o più immagini: TIFF, GIF animate, PDF (eccellente!);
- parecchi strumenti che l'altro programma non ha (clonazione, rimozione occhi rossi, regolazione luminosità e colori, effetti, gestione doppio monitor, generatore striscia di immagini, modifica data e ora dell'immagine, eccetera). Pur apprezzando io questa versatilità, l'interfaccia con le miniature troppo invadenti me lo ha fatto scartare.

- Svantaggi rispetto a ImageGlass:
- la barra degli strumenti (in alto e non in basso, ergonomicamente quindi sbagliata) pur non essendo grigio topo non è mobile, non è ridimensionabile e non è personalizzabile nelle icone;
- il menu delle opzioni è un delirio, molto più caotico e non viene per niente voglia di usarlo. Anche qui non è stato fatto uno studio ergonomico: è più semplice scorrere in verticale un menu lungo (ma non zeppo di opzioni all'interno di ogni singola voce) che non scorrere in orizzontale una miriade di schede zeppe comunque di opzioni eterogenee);





- anche se le miniature sono ridimensionabili, queste sono comunque troppo invasive rispetto alla "striscia" di ImageGlass, un visualizzatore per me dovrebbe sempre avere in primo piano l'immagine selezionata e non le sue anteprime (è possibile cambiare la visualizzazione ma non sono riuscito a mantenerla all'avvio).

Non ricordo i risultati di RAM impiegata da FastStone nei miei test (per tutti i programmi da me provati avevo contemporaneamente aperto la stessa immagine all'avvio). Ora, non è che io sia un "fissato" della RAM, però avevo questa curiosità e i 5 MB di IrfanView Portable (programma più completo di tutti) contro i 30-35 MB di tutti gli altri programmi (ImageGlass compreso) mi sono sembrati incredibili!!!

Offline miki64

  • Moderatore
  • Post: 35478
Re:Software OpenSource & Software Gratuito
« Risposta #3096 il: 22 Gennaio 2023 17:05:57 »
Come qualcuno sa, purtroppo soltanto per una questione di praticità dell'interfaccia del file manager, sono costretto ad utilizzare quotidianamente più Windows che Linux per creare i miei file .CBZ

Giusto per completare il discorso, ecco il motivo per il quale in questo caso per me Windows si dimostra più pratico di Linux: in una cartella contenente parecchie immagini, posso a colpo d'occhio ridimensionarle, selezionarle o compararle assieme grazie alla presenza della colonna "Dimensioni" che Mint versione MATE non ha...  :(






Offline Iceberg

  • Moderatore
  • Post: 9018
Re:Software OpenSource & Software Gratuito
« Risposta #3097 il: 22 Gennaio 2023 21:39:51 »
È vero anche nel mio caso, da anni, manca l'indicazione larghezza per altezza.
In realtà sarebbe possibile attivarla, ma non funziona, risulterebbe una colonna vuota.
Credo che uno dei bug in proposito sia questo:
https://bugs.kde.org/show_bug.cgi?id=332065
Parrebbe risolto ma non posso verificare, troppo recente la sua, presunta, risoluzione.

Aggiungo che in un PC un pochino meno recente, Linux del 2006 con ultimo aggiornamento del 2011, la colonna dimensioni immagini c'è e funziona. Pure per i video, ai quali si aggiunge la lunghezza del video.

Offline miki64

  • Moderatore
  • Post: 35478
Re:Software OpenSource & Software Gratuito
« Risposta #3098 il: 23 Gennaio 2023 13:53:46 »
È vero anche nel mio caso, da anni, manca l'indicazione larghezza per altezza.
Infatti, da quando ho scoperto l'incredibile e smisurata comodità di creare dei file di backup delle proprie scansioni in formato .cbz, ho purtroppo dovuto progressivamente abbandonare Linux (anche UEFI/SecureBoot è stata la seconda causa del mio abbandono, poiché ha influito tantissimo sui miei nuovi portatili acquistati) in quanto quasi quotidianamente miglioro costantemente ed instancabilmente con occhio iper-critico i miei file.

Un bug che si trascina da anni, sembra una cosa stupida ma non lo hanno ancora risolto... mah...  :(

Offline Winfox

  • Post: 4518
Re:Software OpenSource & Software Gratuito
« Risposta #3099 il: 23 Gennaio 2023 17:55:15 »
Scusa Iceberg ma Miki ha detto che la colonna manca in Mate mentre tu hai messo il link di un bug di kde.
Dato che io ho fatto il passaggio da Mate a KDE e ho trovato quest'ultimo che fornisce una marea di informazioni in più, sono andato a verificare.

Ho aperto la cartella immagini con Dolphin e, scegliendo la visualizzazione dettagliata, la colonna dimensioni c'è.

Personalmente però ho scelto la visualizzazione a icone su 2 colonne + anteprime.
Si aggiunge così una 3^ colonna dove, oltre all'anteprima, ti fornisce una marea di informazioni sul file selezionato: se è un audio o video puoi ascoltarlo/vederlo direttamente dall'anteprima (mi ricorda in questo OSX se la memoria non mi inganna) con indicati addirittura parametri come bitrate, risoluzione ecc. Se è una immagine fornisce dimensioni del file, larghezza/altezza dell'immagine ecc.

PS: bello che risulto un utilizzatore di winzozz  :fischio:
« Ultima modifica: 23 Gennaio 2023 17:56:47 da Winfox »

Offline Iceberg

  • Moderatore
  • Post: 9018
Re:Software OpenSource & Software Gratuito
« Risposta #3100 il: 23 Gennaio 2023 21:17:53 »
Ho fatto una sintesi saltando dei passaggi.  :?
Miki ha segnalato il problema su Mate, ho anche io quel problema su KDE, parrebbe quindi una regressione non specifica di Mate o di KDE, ma di Linux più in generale. Regressione in quanto in passato il problema non c'era. Nel mio caso il problema è nato passando da kDE 3.5 a KDE 4.
Poi ho segnalato uno dei bug in proposito, quello KDE, ce ne saranno altri cercando.
Questo bug è risolto e confermi che è effettivamente risolto. Per me dolphin del 2021 è una versione del futuro che proverò a suo tempo. Per i miei parametri un sistema operativo dismesso nel 2011 non è molto recente, ma per nulla superato, obsoleto o peggio da abbandonare. :mrgreen:

Offline miki64

  • Moderatore
  • Post: 35478
Re:Software OpenSource & Software Gratuito
« Risposta #3101 il: 24 Gennaio 2023 11:50:54 »
Detto questo da Iceberg, io, incuriosito da quanto ha scritto Winfox
Dato che io ho fatto il passaggio da Mate a KDE e ho trovato quest'ultimo che fornisce una marea di informazioni in più,....
Ho aperto la cartella immagini con Dolphin e, scegliendo la visualizzazione dettagliata, la colonna dimensioni c'è.
in Rete ho provato a trovare informazioni sull'installazione di KDE su Mint 21.1 (non ho nessun pregiudizio su nessun d.e. di Linux, mi vanno bene tutti - e utilizzo Mate da Mint versione 13 - tranne Unity che mi fa piangere...) ed ho visto che parecchi ne sconsigliano l'adozione per cui per il momento mi fermo qui, in attesa di migliorie e compatibilità future.

Se poi Winfox il suo passaggio lo ha fatto proprio su Mint 21.1, allora sono curioso di capire se ha avuto problemi in merito.

Offline Winfox

  • Post: 4518
Re:Software OpenSource & Software Gratuito
« Risposta #3102 il: 24 Gennaio 2023 16:41:08 »
Per i miei parametri un sistema operativo dismesso nel 2011 non è molto recente, ma per nulla superato, obsoleto o peggio da abbandonare. :mrgreen:

Ma cosa stai usando? Comunque non credo che usi FF 3.6

Se poi Winfox il suo passaggio lo ha fatto proprio su Mint 21.1, allora sono curioso di capire se ha avuto problemi in merito.

No miki: anche se in teoria tutti i DE sono installabili su tutte le distro indifferentemente da dove parti, non ho mai provato.
Non ricordo che versioni di mint ho usato (ho fatto solo un paio di upgrade) ma ero stufo di mate e volevo passare a qualcosa senza systemd.

Ho installato MX e all'inizio il passaggio è stato quasi traumatico (Dolphin rispetto Nautilus ha una marea di opzioni, e per me il file manager è il sw più importante su un pc) ma comincio ad essere più produttivo di prima.
« Ultima modifica: 24 Gennaio 2023 16:49:26 da Winfox »

Offline Iceberg

  • Moderatore
  • Post: 9018
Re:Software OpenSource & Software Gratuito
« Risposta #3103 il: 24 Gennaio 2023 17:22:13 »
Per i miei parametri un sistema operativo dismesso nel 2011 non è molto recente, ma per nulla superato, obsoleto o peggio da abbandonare. :mrgreen:

Ma cosa stai usando? Comunque non credo che usi FF 3.6

Kubuntu 6.10.
Rilasciato nell'ottobre 2006, supportato fino a fine 2011.

Non si tratta di questo PC, ma quello è ancora usabilissimo, un PC non serve solo per navigare. E fisicamente, plastica, tasti, componenti vari è di una qualità nettamente superiore a quella odierna. Si percepisce che era fatto per durare e non per essere buttato scaduta la garanzia.


Offline Winfox

  • Post: 4518
Re:Software OpenSource & Software Gratuito
« Risposta #3104 il: 25 Gennaio 2023 17:46:47 »
un PC non serve solo per navigare. E fisicamente, plastica, tasti, componenti vari è di una qualità nettamente superiore a quella odierna. Si percepisce che era fatto per durare e non per essere buttato scaduta la garanzia.

Concordo. Almeno hai aggiornato FF :D

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.